Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Fiat Panda rubata al Lido recuperata dai carabinieri grazie al Gps a San Severo

I Carabinieri sono riusciti a recuperare in poche ore una macchina che era stata rubata a Campomarino lido.

La vittima è un 56enne residente proprio nel Comune di Campomarino, che la mattina di mercoledì scorso 31 luglio ha segnalato ai Carabinieri della locale Stazione di aver subito il furto della propria auto, cioè una Fiat Panda, utilitaria comprata di recente, del valore commerciale di circa 10mila euro. Una categoria di veicoli, conferma l’Arma, che nell’ultimo periodo è stata presa di mira dai ladri.

L’uomo ha quindi sporto denuncia e in quel caso ha comunicato ai carabinieri che l’auto da poco acquistata era dotata di navigatore satellitare e sistema G.P.S., fornito proprio dalla Compagnia assicuratrice.

I Carabinieri della Stazione di Campomarino hanno quindi svolto immediatamente una attività info–investigativa riuscendo a localizzare il posizionamento in tempo reale del veicolo.

Il segnale lampeggiava in maniera evidente, posizionando il mezzo nell’abitato di San Severo. La sinergia e la coordinazione con i Carabinieri del Comando Compagnia pugliese hanno consentito di individuare e recuperare in pochi minuti il veicolo rubato.

Il mezzo è risultato in buone condizioni e restituito al proprietario che è dovuto andare a San Severo per le incombenze di rito prima di recuperare la sua Panda.

L’incredulo cittadino si è complimentato e ha ringraziato i Carabinieri della Stazione di Campomarino, per la celerità e la professionalità dimostrata che gli hanno consentito nel breve di riavere la sua auto ancora intatta ma con qualche chilometro in più.

Nel corso di analoghi servizi inoltre, la notte di martedì scorso sempre a Campomarino Lido, i Carabinieri della Compagnia di Termoli hanno individuato, seguito a distanza e poi controllato una Audi Avant di colore scuro, guidata da un giovane residente a San Severo e già arrestato mesi addietro per furto di auto a Termoli e per questo sottoposto all’Obbligo di dimora nel comune di residenza.

Cui lui, nell’abitacolo, c’erano altri due compaesani, che sono stati sottoposti a perquisizione personale e veicolare.

Il conducente dell’Audi è stato trovato in possesso di arnesi da scasso e guanti in lattice, e per lui immediata è scattata la denuncia e la contestuale segnalazione per la violazione alle prescrizioni imposte con la misura dell’Obbligo di dimora.

La Compagnia Carabinieri di Termoli sottolinea – ancora una volta – come i furti di auto, specie nelle ore notturne, sono costantemente all’attenzione del dispositivo impiegato sul territorio che si cerca di perfezionare e potenziare quotidianamente e rinnova l’invito a segnalare qualsiasi evento che possa ritenersi sospetto.