Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ferragosto da record: 60mila persone per l’incendio del Castello. Roberti plaude le forze dell’ordine

Quasi 60mila persone sono arrivate ieri sera, giovedì 15 agosto, a Termoli per assistere allo spettacolo pirotecnico ed all’incendio del Castello. Una tradizione che ha reso famosa la cittadina adriatica che, con un evento delle durata di oltre mezz’ora e con l’ausilio di luci e mortaretti, ripercorre l’attacco della flottiglia al borgo marinaro termolese: era il 1566 quando l’ammiraglio del sultano ottomano Solimano il Magnifico, Pialì Pascià, navigava le acque dell’Adriatico alla ricerca di porti da depredare. A Termoli giunse il 2 agosto, con una flottiglia di un centinaio di navi, ma la trovò vuota visto che la notizia del loro arrivo fece subito il giro della costa. Non trovando nessuno, decise di incendiare e distruggere le case del Borgo Antico, parte della Cattedrale e del Castello che subirono danni ingenti dal loro passaggio.

Ben più tardi, per onorare la memoria di quell’attacco, la città ha deciso di ripercorrere quella notte di incendi e distruzione con fuochi pirotecnici multicolori, luci rosse che illuminano le case, emulando il fuoco, ed una cascata dorata che scende dal muraglione. Uno spettacolo che, seppur nel tempo si è modificato (infatti da diversi anni ormai non c’è più la rievocazione dell’attacco con i personaggi in costume), resta un caposaldo della tradizione termolese.

E ieri, con uno spettacolo pirotecnico eccezionale, le aspettative dei residenti e dei numerosi turisti non sono state deluse. Secondo una prima stima, in città sono arrivate circa 60mila persone per assistere ad un evento sul quale “Termoli punta da sempre e che è parte della nostra storia” ha commentato il primo cittadino Francesco Roberti per il suo primo ferragosto con la fascia tricolore. Quest’anno c’è stata una grande novità: i fuochi sono stati infatti accompagnati dalla musica che ha scandito, grazie alle note classiche, ogni singolo minuto. “Nei prossimi anni – ha aggiunto il sindaco – Cercheremo nuove idee da affiancare allo spettacolo di luci musica e colori a cui abbiamo assistito ieri sera”.

Un connubio musica-colori che ha lasciato tutti a bocca aperta e che, ben presto, ha fatto il giro del web a suon di dirette, foto e stories condivise dai presenti. A vigilare su tutti c’erano loro, le forze dell’ordine che, con la passione, la tenacia e la professionalità che da sempre li contraddistinguono, hanno fornito assistenza e supporto a chiunque ne avesse bisogno. A loro va il plauso del primo cittadino che scrive: “Desidero ringraziare tutte le forze dell’ordine, la Questura, la Polizia, i Carabinieri ed i Vigili Urbani che ieri sono state impegnati sul territorio per il ferragosto e per l’incendio del Castello”.