Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Dopo Termoli tocca a Campomarino, ancora sequestri di attrezzature sulla spiaggia libera

Dopo i blitz della Capitaneria a Termoli, l'operazione 'Spiagge sicure' sbarca a Campomarino dove alle 5.30 di stamane c'è stato un ingente sequestro di attrezzature balneari lasciate sulla spiaggia libera in barba al divieto che vige dalle 20 di sera alle 8.30 del mattino

L’operazione anti-abusivismo denominata ‘Spiagge pulite’ prosegue e, dopo i reboanti sequestri avvenuti a Termoli nei giorni scorsi, stavolta è toccato al lido di Campomarino.

All’alba di oggi, 7 agosto, la Polizia Locale – in collaborazione con la Capitaneria di Porto di Termoli e la ditta autorizzata – ha sequestrato ombrelloni, sedie, sdraio ed altro materiale presente sulle spiagge libere nel tratto di arenile che va dal Lido Mambo al Lido Lucio. Bottino ‘ricco’: 71 ombrelloni con relativi supporti, 14 lettini, 52 sedie sdraio, un tavolino in pvc e una tavola da surf.

Pare dunque essere una abitudine consolidata quella dei bagnanti di lasciare sulla spiaggia demaniale (non quella in concessione) le attrezzature balneari nelle notte, di modo da non doverle riportare in spiaggia il giorno seguente. Una prassi che però si scontra con la legge. L’articolo 4 lettera D dell’Ordinanza Balneare 01/2019 della Regione Molise vieta infatti di lasciare sulle spiagge libere attrezzature balneari, quali ombrellini e sdraio, dopo le ore 20. Le stesse potranno essere posizionate a partire dalle ore 8:30, anche al fine di non arrecare intralcio alle operazioni di pulizia.

Ma sembra essere lettera morta visto che i sequestri si ripetono. Di pochi giorni fa quelli sulla spiaggia di Termoli, nel primo dei quali i bagnanti si sono addirittura ribellati tanto da far nascere degli scontri con il personale della Guardia Costiera. A distanza di 24 ore è arrivata implacabile la risposta della Capitaneria che ha proceduto ad una maxi operazione anti-abusivismo in spiaggia con l’impiego di 60 uomini (provenienti anche dal vicino Abruzzo) e di un elicottero.