Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Dalle spese alla manutenzione: firmata la convenzione per lo stadio. Al vaglio progetto per ampliare la capienza della curva

Accordo tra il Comune e la società sportiva per la gestione dello stadio: il club potrà intervenire direttamente, superando anche eventuali difficoltà burocratiche, per migliorare la struttura e facendo fronte a tutti i costi del caso. E il presidente De Francesco annuncia: “C’è la possibilità di un intervento in curva nord per ulteriori 1000 posti. Ci stiamo ragionando e credo sia una cosa fattibilissima”.

Un evento dalla portata storica, un punto di snodo importante per l’evoluzione sportiva del capoluogo e del suo club più rappresentativo.

E’ stata firmata nei giorni scorsi, infatti, la convenzione tra l’amministrazione comunale di palazzo San Giorgio e la Ssd Città di Campobasso. Un documento significativo, che getta le basi per un percorso di collaborazione proficuo e lungimirante; una sottoscrizione studiata per consentire la gestione immediata e diretta da parte della società rossoblù – con annessa presa in carico dei costi – delle problematiche di ordinaria amministrazione e manutenzione. Un’intesa volta dunque a bypassare anche e soprattutto le lungaggini burocratiche che talvolta si palesano nel corso di una stagione calcistica.

Questa mattina, venerdì 30 agosto, il sindaco Gravina e l’assessore Praitano hanno fatto il punto della situazione nella conferenza stampa andata di scena in aula Mancini; appuntamento cui hanno presenziato sia il presidente del Campobasso Raffaele De Francesco, sia gli avvocati Antonio e Franco Mancini, che hanno curato gli aspetti legali della pratica.

“Si è definito finalmente l’iter molto atteso in città, inerente a una struttura importante – ha spiegato il primo cittadino, Roberto Gravina – per quanto riguarda i lavori c’è la massima disponibilità da parte del Comune, affinché questo percorso possa continuare e questa stagione possa cominciare nel migliore dei modi”.

A scendere nei dettagli, l’assessore allo Sport, Luca Praitano: “Questa è stata una delle prime cose di cui mi sono occupato a partire dal mio insediamento. Ci siamo chiesti come il Comune potesse giovare a un progetto sportivo e lo abbiamo fatto seguendo due strade: facilitare i processi e fornire strutture efficienti. Questa manovra segue proprio tali direttive – ha commentato l’esponente grillino – Spesso la gestione burocratica è causa di rallentamenti e oggi con questa convenzione la società può intervenire direttamente per gestire e risolvere eventuali problemi. Con questo documento, infatti, noi avremo una migliore gestione dell’intera struttura; gestione che il Comune per scarsità di risorse – anche umane – non riuscirebbe a garantire, oltre a una serie di migliorie attuabili più velocemente”.

Sui costi: “Le utenze saranno quasi tutte a carico della società, a parte quella idrica. Ci auguriamo che questo possa essere il primo passo verso una preziosa collaborazione; da parte nostra abbiamo assicurato la massima disponibilità”.

conferenza stampa stadio Campobasso Gravina De Francesco

Grande soddisfazione anche per il presidente De Francesco: “Credo sia la prima volta che venga siglata una convenzione di questo tipo da quando lo stadio è stato costruito: è un evento quasi storico. Il nostro obiettivo è quello di riportare il Campobasso in categorie più consone alla piazza e all’importanza di questa città. Da quando siamo arrivati – chiude il massimo dirigente – ci siamo occupati di risolvere alcune problematiche: il campo era una di queste. Grazie alla convenzione possiamo intervenire in prima persona, facendoci carico dei costi per gli interventi. In prima battuta ci siamo già occupati de manto; l’8 settembre vedrete i frutti di questo lavoro. Siamo contenti perché abbiamo trovato una disponibilità immediata da parte dell’amministrazione: lo sport può essere un volano importante per lo sviluppo di un territorio”.

Ma ulteriori novità potrebbero riguardare, a breve, anche la capienza dello stadio grazie alla predisposizione di un’opera specifica in curva nord: “C’è la possibilità di un intervento in curva nord per ulteriori 1000 posti – ha spiegato De Francesco – ci stiamo ragionando e credo sia una cosa fattibilissima”.

La convenzione può proporre interessanti sviluppi anche secondo l’avvocato Antonio Mancini: “C’è un forte impegno dell’amministrazione e per noi è un onore aver contribuito a questa convenzione, un evento davvero storico. L’auspicio è che questo accordo possa essere la base di un eventuale rinnovo”.