Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Dal Papeete Beach alla Cala Sveva. Salvini pronto a trasformarsi in dj nel lido termolese

Il famoso lido termolese ospiterà la tappa del tour nel Mezzogiorno d'Italia del capo leghista: appuntamento il 9 agosto nella più importante città della costa molisana. Il ministro degli Interni arriva dopo le roventi critiche provocate dalle immagini viste a Milano Marittima dove è apparso in consolle mentre metteva dischi davanti ad una platea 'adorante' di ragazze in costumi succinti e giovani con drink tra le mani. Scene che si ripeteranno anche al Cala sveva?

Venghino signori, venghino. Prenotate il vostro tavolo. Dove? Ovviamente al Cala Sveva. Gli spifferi di questi giorni già riferivano della possibile scelta tra i tanti lidi del litorale molisano. Oggi – 5 agosto – la conferma, con tanto di evento già pubblicato sui social: Matteo Salvini il 9 agosto sarà a Termoli.

Probabilmente non è stata casuale la scelta dello staff salviniano: parliamo pur sempre del più famoso lido della costa termolese, e anche quello più suggestivo (si trova proprio ai piedi del bellissimo castello svevo) e centrale, dal momento che siamo a pochi metri dal corso Nazionale, il luogo dello struscio serale.

Appuntamento dunque fra quattro giorni. Chissà se anche qui il capo della Lega sarà in costume da bagno e in un’inedita veste da dj, come già successo al Papeete beach di Milano Marittima. Un evento che sta facendo discutere l’opinione pubblica italiana. C’è chi non ci ha visto nulla di male e ha apprezzato le immagini arrivate dallo storico locale della costiera romagnola, che in un weekend si è trasformato nel quartier generale del Carroccio. Al contrario, una fetta di cittadini si è indignata non ritenendo consona l’immagine di un ministro della Repubblica Italiana che sceglieva i dischi tra ragazze in costumi succinti e giovani su di giri per qualche drink di troppo. E’ la stessa Costituzione, del resto, a imporre “disciplina” a chi esercita funzioni pubbliche come Salvini.

Una strategia elettorale ben precisa, secondo alcuni osservatori politici, la mossa giusta per ‘acchiappare’ i voti dei più giovani visto che a Roma tira aria di crisi. Di sicuro, siamo oltre le foto scattate negli anni ’80 in discoteca al socialista Gianni de Michelis o alle feste ad Arcore e a Porto Cervo di Silvio Berlusconi. La politica d’estate si fa in spiaggia, non nei bollenti palazzi romani. Un segno – forse – del cambiamento dei tempi.

Il tour partirà da Sabaudia. Poi sono in programma comizi a Pescara e San Salvo, le città del vicino Abruzzo dove il ministro degli Interni sarà l’8 agosto. Il giorno dopo lo ‘sbarco’ a Termoli, sotto la mazz du castill come dicono i termolesi doc.

Salvini arriverà nella città adriatica alle 10 del mattino e si recherà presso il lido Cala Sveva. Resterà fino alle 13, poi ripartirà alla volta del Gargano (tappa a Peschici) e successivamente Polignano a mare (Bari).

Ad attendere il numero uno del Viminale ci saranno i leghisti molisani. Tra questi il consigliere al Comune di Campobasso, l’imprenditore Alessandro Pascale, proprietario di un residence estivo vicino San Salvo e passato alla Lega da qualche mese.

E ci sarà anche chi dalla Lega è stato mandato via, come Aida Romagnuolo. “Sono contenta dell’arrivo di Matteo Salvini in Molise. Gli dò il benvenuto. Per me resta un amico”, le sue parole. La coordinatrice di Prima Molise venne espulsa dal Carroccio dopo aver presentato l’ennesima mozione di sfiducia contro l’assessore nonchè coordinatore regionale Luigi Mazzuto. Tuttavia, precisa la Romagnuolo:”Resto capogruppo della Lega in Consiglio regionale e – sottolinea all’Ansa – non ho nessun problema con il partito anche perché penso che l’unica leghista vera qui in Molise sono io”.     La consigliera regionale non esclude un incontro con Salvini che durante la permanenza in spiaggia non mancherà di fare un bagno in mare.