Da Enrico Ruggieri alle zampogne di Spedino Moffa: musica e ambiente nell’Oratino Mac

Dall’8 al 10 agosto, il centro alle porte di Campobasso ospiterà la kermesse musicale che aprirà il sipario con il concertone di Enrico Ruggieri. Tra gli ospiti anche Enzo Avitabile

Musica, cultura e sostenibilità ambientale il mix perfetto per “Oratino MAC”. Dall’8 al 10 agosto, il centro alle porte di Campobasso ospiterà la kermesse musicale che aprirà il sipario con il concertone di Enrico Ruggieri.

A condire il gustoso piatto musicale, il direttore artistico della manifestazione, Simone Sala, che ha scelto di chiudere la tre giorni con la prima mondiale ufficiale del molisano Spedino Moffa con la Zampogna Tesla. A Sala va la fiducia dell’amministrazione comunale De Socio, che, grazie al supporto della Regione nell’ambito di “Turismo è Cultura”, mette su piazza una tre giorni di musica di qualità, tra nomi forti e nuove scoperte per il pubblico molisano. Una manifestazione che porterà sul palco anche l’importante tema della salvaguardia ambientale, affidando a musica e considerazioni la sensibilizzazione verso la riduzione dell’utilizzo della plastica.

Il cartellone di eventi partirà giovedì 8 agosto 2019, dalle ore 21,30 in piazza Giordano, con il concerto di Giacomo Deiana, compositore cagliaritano, il quale precederà sul palco Enrico Ruggieri. La seconda serata, venerdì 9 agosto, sarà aperta dalla Lectio Magistralis in collaborazione con il Festival della Filosofia di Ischia – ore 18,30 – con il primo momento musicale a cura di Alessandro Florio Trios. Alle 21.30 sarà il momento dei “Patrios”, fusione di un trio di musica tradizionale molisana con uno storico gruppo di musica blues. A seguire salirà sul palco “Enzo Avitabile Acoustic World”. Sabato 10 agosto 2019, la chiusura della kermesse. Alle 18,30 un suggestivo aperitivo sul tratturo accompagnato dalla musica di “Etno Street Parade” prima di Giuseppe Spedino Moffa con la Zampogna di Tesla, prima mondiale ufficiale. Dalle ore 22 Barletta DJ e ‘O Zulù dei 99 Posse, bassi per le masse live.

“Oratino MAC – sottolinea l’assessore regionale alla Cultura, Vincenzo Cotugno – è nato dalla voglia di un giovane sindaco di fare una rivoluzione culturale in una cittadina che storicamente ha sempre respirato, grazie ai suoi illustri cittadini, arte e cultura”.

“Grazie ad Oratino Mac arriveranno artisti affermati dal punto di vista internazionale, che daranno modo a chi resterà in zona durante la settimana di Ferragosto di poter godere di musica, arte e cultura di alta qualità”, chiude il direttore artistico Simone Sala.