Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Crisi idrica, spiragli per riparare guasto a breve. “Altrimenti siamo in ginocchio”

Molise Acque ha comunicato informalmente che entro il tardo pomeriggio il flusso dovrebbe tornare regolare. Comuni in grave difficoltà e inferociti: "Impensabile non avere una pompa di riserva"

Se tutto va bene, entro il tardo pomeriggio, al massimo in serata, il flusso dovrebbe tornare a giungere regolare ai quattro Comuni del basso Molise in crisi idrica in questi giorni. Questo non vuol dire che l’acqua sarà ripristinata normalmente nelle case e nei locali, perché ci vorranno ore per riportare su il livello dei serbatoi comunali. Ma la speranza è che si eviti almeno un fine settimana di emergenza totale.

Molise Acque ha infatti assicurato che la riparazione in atto all’elettropompa dell’impianto di sollevamento di Guglionesi verrà completata entro oggi, 23 agosto, e prima di sera il flusso idrico in entrata a Petacciato, Montenero, San Giacomo e Guglionesi sarà lo stesso di sempre.

Purtroppo si tratta di una comunicazione informale, senza un orario preciso. Quindi non ci sono certezze. “Purtroppo veniamo criticati dai cittadini ma le prime vittime siamo proprio noi – si sfoga l’assessore comunale di Guglionesi Pino Aristotile -. Il guasto non dipende da noi, la riparazione nemmeno. Siamo stati costretti a chiudere i rubinetti nelle contrade da ieri e il problema è grave. C’è gente che ci abita, ha degli animali. Oggi abbiamo interrotto il flusso anche nel centro abitato, speriamo di poterlo ripristinare regolarmente se davvero la riparazione sarà completata entro questo pomeriggio”.

In paese la polemica infuria, anche perchè si va incontro al fine settimana, con ristoranti e bar in emergenza (peraltro costretti a dare la plastica ai clienti), persone che stanno facendo la conserva di pomodori e si sono ritrovate di punto in bianco senza un bene prezioso, obbligate a fare rifornimento di bottiglie di minerale.

A Petacciato è stata preventivata la chiusura notturna che potrebbe arrecare forti disagi soprattutto alle attività ricettive. “Abbiamo ancora 8 litri in entrata al secondo e 20 in uscita, se continua così sarà emergenza, forse non se ne rendono conto” dichiara Di Pardo che ha inoltre invitato i concittadini a non sprecare acqua e a evitare usi non necessari.

serbatoio-guglionesi-e-emergenza-idrica-157281

“Molise Acque deve organizzarsi, non è possibile non avere una pompa di riserva pronta all’occorrenza. Poi questi guasti succedono sempre d’estate” rincara la dose Aristotile.

A Montenero, dove anche stanotte il flusso verrà interrotto (la comunicazione è del pomeriggio odierno)  c’è anche un altro guaio. L’acqua che l’Abruzzo garantiva alla Costa Verde non arriva più da un paio di giorni perché anche Vasto e San Salvo, per un guasto a Monteodorisio, sono alle prese con la carenza idrica e l’aiuto al Molise non può più essere garantito.

L’attesa è per notizie positive da Molise Acque entro sera. Se così non sarà, potrebbe essere un fine settimana da incubo con una crisi idrica difficile da fronteggiare. Un aiuto, tuttavia, potrebbe giungere dal meteo che nelle ultime ore volge al brutto e potrebbe portare pioggia.

Intanto a San Martino in Pensilis le riparazioni della rete idrica procedono a ritmo sostenuto, e finalmente alcune perdite sembrano sanate definitivamente. Il comune guidato dal sindaco Gianni Di matteo non rientra fra i 4 coinvolti dal guasto dall’elettropompa, ma si trova lo stesso in sofferenza per via delle numerose e vecchissime rotture sulla rete idrica comunale, una delle più malmesse del territorio.

lavori rete idrica