Concerto per Peppe, quando l’amicizia mette insieme la musica nel ricordo di un amico foto

Alla fine ce l’hanno fatta ancora una volta, per l’ennesima. Ci sono riusciti ancora a mettere insieme le band, il luogo, il giorno e il pubblico per una buona causa. Sono riusciti ancora una volta a ricordare Peppe Troilo, scomparso ancora ragazzo per una malattia, e l’hanno fatto grazie alla sua passione, per il rock, per la chitarra.

peppe-troilo-154235

I mesi di lavoro lontano da Termoli, tra chiamate e messaggi hanno dato ancora una volta i risultati sperati. E lo testimoniano i gruppi che hanno aderito, alcuni dei quali anche grazie all’appello lanciato sulle pagine di primonumero.it per richiamare i protagonisti, e quelli che hanno subito scelto di aderire alla maratona musicale andata in scena ieri sera, martedì 6 agosto, alla Bahia Azzurra di Rio Vivo, oltre al pubblico che ha deciso di partecipare e animare la serata.

concerto per peppe 2019

In mezzo ad una atmosfera familiare e di amicizia, i gruppi si sono alternati al microfono e agli strumenti per regalare ore di musica dal vivo che hanno accompagnato il pomeriggio e la sera per terminare quasi a notte fonda e rinnovare ancora una volta il senso di amicizia e del ricordo, avvolto dalla musica.

concerto per peppe 2019

Ad essere protagonisti, per una lunga maratona musicale sono stati: gli Umplugged mind, i Space needle, i Queenessence e poi Alex Pasquino, i Panic Room, i Manhitover, Katia e gli Effetto Serra, i No Fear, I Pampanella e I Children of Maiden.