Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Chiude in auto due vicine di casa e le prende a calci, arrestato 59enne termolese

L'uomo, che già in passato aveva assunto simili comportamenti nei confronti di due donne vicine di casa, è stato sottoposto agli arresti domiciliari per i suoi comportamenti aggressivi ed intimidatori

Comportamenti aggressivi e intimidatori nei confronti di due donne, vicine di casa. È il reato di cui si è macchiato C.N., termolese di 59 anni, che ora dovrà scontare la pena degli arresti domiciliari.

Sono stati gli agenti dell’Ufficio Anticrimine del Commissariato di Polizia di Termoli, nel corso della giornata di venerdì 16 agosto, a fermare l’uomo resosi responsabile, nuovamente, di comportamenti aggressivi ed intimidatori nei confronti di due donne, residenti nello stesso condominio.

L’uomo, che aveva già aggredito e minacciato le due donne anche in passato, era già stato vietato (con un’apposita misura cautelare) di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalle persone offese, le due donne vicine di casa.

Nonostante il divieto, nelle scorse settimane, in ben due occasioni aveva cercato di avvicinarsi ed aggredire ancora le sue vicine di casa, tanto da rendere necessario l’intervento delle Volanti del Commissariato di Polizia di Termoli. In una di queste occasioni, l’aggressore ha inseguito le vittime, le ha costrette ad entrare all’interno della propria autovettura, e poi l’ha presa a calci, danneggiandola notevolmente.

In seguito alla denuncia sporta da una delle vittime e dopo i vari interventi effettuati sul posto dagli agenti del Commissariato di Termoli (anche documentando con supporti di Polizia Scientifica i danneggiamenti attuati dall’aggressore), il GIP presso il Tribunale di Larino ha disposto l’applicazione della misura cautelare degli arresti domiciliari nei confronti del condomino molesto.