Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Agricoltura, in arrivo 25 milioni a sostegno delle imprese. Dal 2021 riduzione della burocrazia

L’assessore Cavaliere convoca il tavolo con le associazioni e annuncia tutte le novità anche sul fronte dei Consorzi di bonifica. E sul futuro: “Il nuovo Psr ripartirà dalle aziende molisane, stop a storture”

Venticinque milioni di euro ed una semplificazione della burocrazia: sono questi i due principali obiettivi che investiranno il campo agricolo nelle prossime settimane. A comunicarlo è l’assessore regionale Nicola Cavaliere che, questa mattina, ha convocato un ‘tavolo verde’ con Coldiretti, Cia,  Confargicoltura e Copagri in cui si è discusso di Psr e consorzi di bonifica.

Sul primo punto Cavaliere è stato chiaro: “Il governo regionale – ha assicurato – Stanzierà le giuste risorse: 4 milioni di euro di cofinanziamento, per garantire la copertura fino 31 dicembre dei pagamenti alle imprese agricole, per un totale di circa 25 milioni, relativi alle varie misure previste. Liquidità importanti a beneficio del territorio in un momento certo non facile”.

Sulla questione burocratica, invece, l’assessore ha aggiunto che “a breve partirà il confronto con il mondo agricolo e con tutto il partenariato per scrivere insieme le linee guida della nuova programmazione 2021 – 2027, che punterà ad essere vicina alle vere esigenze del settore. L’obiettivo principale è ridurre la burocrazia, evitare il più possibile storture e privilegiare le aziende”.

Sul capitolo Consorzi di bonifica, invece, l’assessore rivela che l’attuale esecutivo ha ereditato gravi criticità. Una situazione difficile che però non scoraggia la voglia di cambiamento: “Anche grazie all’aiuto del Commissario, persona qualificata e di elevata professionalità, stiamo lavorando a una strategia che possa consentire presto una radicale inversione di tendenza, con un processo di ammodernamento strutturale e organizzativo sia a Termoli che a Larino. Nonostante le difficoltà da parte nostra l’impegno è totale. Inutile sottolineare che l’agricoltura per il governo regionale rappresenta una priorità ed è al centro delle  linee programmatiche, consapevoli che soprattutto da essa dipende il riscatto economico del Molise”.