Voragine nell’asfalto alla rotonda del Sinarca, chiusa via Amerigo Vespucci. Disagi al traffico fotogallery

Lo squarcio, largo circa 5 metri e profondo quasi 2, si è aperto durante la scorsa notte. Strada chiusa e traffico deviato fino all’asciugatura del cemento che ha coperto la voragine.

È chiusa dalla scorsa notte di martedì 30 luglio, la strada statale 16 in prossimità dello svincolo con il Sinarca, all’altezza della Torretta, a causa di una nuova, pericolosa voragine che ha squarciato l’asfalto: con un diametro di circa 5 metri ed una profondità di circa 2 metri, l’apertura ha destato particolare allarme tra i residenti che percorrono quotidianamente il tratto.

voragine-via-amerigo-vespucci-155353

L’episodio si è registrato durante la notte, poco dopo le 5.30 del mattino, a pochi metri dalla Torretta e dell’innesto che consente il collegamento fra la statale, la zona del Sinarca e la tangenziale di Termoli. Immediato l’intervento della ditta Zitti che ha lavorato assiduamente per risolvere il problema. Poco dopo mezzogiorno, l’enorme voragine era già chiusa, grazie ad una gettata di cemento. Per fortuna non si è fatto male nessuno perché, al momento del crollo, non passavano né camion, né autobus, né vetture.

La strada risulta chiusa al traffico veicolare e le auto vengono deviate sul Lungomare Nord o verso la Tangenziale. Sul luogo una pattuglia della Polizia Locale con tre agenti che forniscono tutte le indicazioni utili alla scelta di strade alternative per il rientro a casa dei bagnanti. Qualche disagio al traffico si è registrato durante la mattina, quando sono numerose le persone che raggiungono la costa termolese per godersi una giornata di mare.

La riapertura del tratto avverrà solo dopo che il cemento si sarà asciugato, per rendere sicuro il transito ed evitare l’apertura di nuove voragini. Ancora sconosciute le cause che hanno portato al cedimento dell’asfalto in una delle zone di maggiore traffico veicolare e di collegamento tra il Molise ed il vicino Abruzzo.