Una giornata dedicata alla integrazione con i ragazzi dello Sprar. “Modello di accoglienza efficace” foto

È stata una giornata dedicata alla integrazione quella di ieri, 4 luglio, che a Guglionesi ha celebrato l’amicizia e lo spirito di solidarietà nei confronti di giovani migranti coinvolti dalla esperienza dello Sprar locale. L’associazione di promozione sociale Mondo Nuovo ha organizzato, nell’ambito della giornata mondiale del Rifugiato 2019, un incontro a Castellara nel quale è intervenuto il sindaco Mario Bellotti che ha auspicato una sempre maggiore integrazione tra la comunità bassomolisana e i migranti, in questo caso provenienti da Paesi africani. Sono circa 12 al momento gli ospiti dello Sprar di Guglionesi, tra i quali una famiglia, protagonisti dell’evento organizzato grazie agli operatori locali, guglionesani, dell’Associazione, e illustrato da Francesco Roscia Ieluzzi, il coordinatore del progetto per Mondo Nuovo.

Intervenute anche la delegata all’associazionismo Barbara Morena e l’assessore ai Servizi Sociali Elisa D’Astolto, che hanno sottolineato oltre alla importanza di contribuire fattivamente alla accoglienza e all’aiuto concreto a persone in fuga dalla loro terra per fame, guerre e violenza, il valore della diversità. Alle ore 21 conclusione con un concerto affidato alla cover band di Luciano Ligabue.

“È importante in questo particolare momento storico essere aperti a un modello di integrazione efficace come quello previsto dallo Sprar, che sicuramente costituisce un sistema di accoglienza rigoroso e integrato per il quale possiamo auspicare solo un potenziamento” ha commentato il primo cittadino Mario Bellotti.