La musica del diavolo di scena a San Martino, torna l’acclamato Joe’s Blues Festival foto

Torna anche quest’anno il grande appuntamento, ormai consolidato, con il Joe’s Blues Festival. È stato ufficializzato dagli organizzatori del festival in onore di Lino Musacchio il programma della manifestazione musicale che si terrà venerdì 2 e sabato 3 agosto

“Sarà una grande festa del Blues, in una formula originale con il coinvolgimento di band da diverse regioni e con iniziative collaterali di solidarietà e di cultura come cinema ed arte” dichiara Giancarlo Graziaplena, anima dell’organizzazione.

joe's blues festival

L’apertura del 2 agosto è affidata questa volta a Pasquale Aprile accompagnato dalla sua band, seguito dal concerto della formazione pugliese Martino Palmisano e Complanare Blues Band.

Presente nel cartellone della seconda serata del 3 agosto anche il noto gruppo basso molisano Sound Zero e la formazione romana blues Three Steps. Attesa per il concerto finale di sabato di Mike Sponza che vanta una carriera pluridecennale e collaborazioni internazionali, e che è diventato l’esponente di punta di quello che si potrebbe definire blues europeo.

Sulla scorta della linea tracciata nelle scorse edizioni, il “Joe’s Blues Festival” avrà un cartellone che non si limita ai concerti musicali bensì sono incluse molteplici attività connesse al Blues ed al mondo della musica. Diverse saranno le iniziative che caratterizzeranno la manifestazione: a partire dall’evento inaugurale CrossRoad di venerdì 2 agosto, alle ore 17, presso l’azienda Agricola Parco dei buoi – nella contrada Piane di Larino – con momenti di particolare interesse tra note Blues, gesti di condivisione e testimonianze sul mondo del lavoro e dell’integrazione.

Nella manifestazione di quest’anno sarà presente, presso la sede storica della società operaia, sabato 3 agosto a partire dalle 17 – grazie alla collaborazione degli organizzatori del South Italy Blues Connection di Matera – la presentazione e proiezione del documentario di Armando Lostaglio “Cinema & Blues” con interventi dell’autore.