Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sindaco Roberti incontra Forze dell’Ordine: “Sinergia e collaborazione per la sicurezza dei cittadini”

Collaborazione, sinergia e sicurezza sono le parole chiave alla base degli incontri tra il sindaco di Termoli Francesco Roberti e le Forze dell’Ordine, fortemente voluti dal primo cittadino che, a meno di un mese dalla sua elezione, sta tracciando la rotta della sua amministrazione.

Dopo essere sceso in piazza con i suoi concittadini in difesa del punto nascita, Roberti ha voluto incontrare le delegazioni della Guardia di Finanza, della Capitaneria di Porto e del Comando Provinciale dei Vigili del Fuoco. L’obiettivo? La sicurezza dei cittadini. La serie di incontri si è susseguita nei giorni scorsi quando il sindaco ha interloquito con la Guardia di Finanza e, nello specifico, con il Comandante Regionale Antonio Marco Appella, con il Colonnello e Comandante Provinciale Maurizio Fava, con il Tenente Colonnello e Comandante del Roan di Termoli Giovanni Legato e con il Capitano e Comandate della Compagnia Adriatica Alessia Iacomino.

Stessa linea programmatica per gli incontri con il Comandante della Capitaneria Francesco Massaro e con il Comandante Provinciale Michele Di Tullio ed il Capo Distaccamento di Termoli Aldo Ciccone dei Vigili del Fuoco, unitamente a Michele La Fratta dell’area soccorso e protezione civile. Proficuo anche il dialogo con il Capitano della Compagnia termolese dei Carabinieri il Tenente Edgar Pica (nella foto assieme a Roberti)

“Con tutti è nata una forma di collaborazione – scrive il primo cittadino Francesco Roberti – Le forze dell’ordine troveranno, nel sindaco di Termoli e nella struttura del Comune, interlocutori diretti per cercare di tracciare lo stesso cammino. Ritengo sia fondamentale ogni forma di collaborazione per tutto ciò che avviene nel nostro territorio di competenza. Ho ringraziato tutte le forze dell’ordine per il lavoro già svolto nei mesi passati. A tutti auguro buon lavoro, specialmente per questo periodo estivo che, come al solito, sarà pieno di insidie a causa dell’aumento esponenziale della popolazione sia a Termoli ma anche in tutti gli altri centri del Basso Molise”.