Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Myllennium Award, molisano d’origine vince il premio e lo dedica alla nonna di Montecilfone

Più informazioni su

Non solo Michele Perlino. Il Molise in un certo senso raddoppia al premio Myllennium Award che ha visto fra i ragazzi che hanno ottenuto dei riconoscimenti anche il molisano d’origine Matteo Mancino, 25 anni, laureando in Medicina alla Cattolica di Roma.

Mancino ha ottenuto il riconoscimento nella sezione MyBook Premio speciale Unicredit con un lavoro dal titolo “Può il Social Impact Investing (SII) rappresentare una strategia di frontiera per uno sviluppo sostenibile e inclusivo? Analisi del fenomeno e alcune proposte”.

“Mi tornano in mente le pause di ristoro, con la mia famiglia, a Termoli, città che con la mia famiglia frequentiamo da sempre e che abbiamo conosciuto grazie ai nostri parenti molisani. In particolare nativa di Montecilfone è mia nonna Arabella Di Paola, nativa di Montecilfone, a cui tramite Primonumero vorrei dedicare il premio ottenuto al Millenium Award” ha commentato il giovane.

Questa la sintesi di quanto realizzato. “Il lavoro mira a dare ragione della multidimensionalità del Social Impact Investing, per prospettarne le potenzialità se non anche la necessità per un futuro sostenibile e inclusivo, in cui gli obiettivi aziendali sono socialmente embedded. Si illustrano l’evoluzione della tematica della sostenibilità – la triplice questione – ambientale, economico e sociale –  e poi si richiamano le caratteristiche essenziali delle principali prospettive teoriche per una nuova economia, in cui contestualizzare il SII.

Non solo: poiché ciò che non si misura rischia di non essere percepito, si richiama una delle più diffuse metodologie per la misurazione dell’impact investing (IRIS).

Per valutare il ruolo che può e deve avere il SII come leva per lo sviluppo sostenibile, si analizzano alcuni aspetti essenziali di contesto, in particolare sul ruolo dei grandi player privati e della “inclusività” dei sistemi politico-economici. Infine, si formulano cinque proposte, a costo tendente a zero, la cui realizzazione rafforzerebbe la portata innovativa del SII, che rappresenta una sfida anche etica per che si professa attento alle esigenze delle nuove generazioni come di quelle meno giovani ma disagiate”.

Più informazioni su