Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il sindaco Roberti: “Solidarietà alla Capitaneria per l’aggressione sulla spiaggia. Il regolamento va rispettato”

Il sindaco di Termoli Francesco Roberti si è espresso sulla vicenda della scorsa notte  che ha visto coinvolti alcuni militari della Guardia Costiera a seguito di un blitz effettuato sul litorale Nord per rimuovere ombrelloni e sdraio lasciati sull’arenile.

Come ha riportato stamane Primonumero.it, l’operazione ha creato scompiglio e momenti di tensione accesa perché le persone hanno reagito in massa fino ad aggredire i militari.

Il primo cittadino, sulla sua bacheca facebook, ha così commentato l’episodio: “Voglio esprimere solidarietà ai militari della Capitaneria di Porto coinvolti e aggrediti durante i sequestri di sdraio e ombrelloni sulle spiagge libere negli ultimi giorni. Non si tratta di fare dispetti a nessuno, c’è un regolamento e, come gli altri, deve essere rispettato da tutti. Anche in passato è successo qualcosa del genere ma mai si era dovuto assistere a quanto avvenuto nelle ultime ore”.

Ferma condanna dunque da parte del sindaco nei confronti di chi avrebbe ingenerato quanto accaduto ieri a danno dei militari. “ Una collettività cresce quando tutte le parti in causa collaborano ad un fine comune. Non è una novità che nelle ore notturne, per la pulizia degli arenili, bisogna sgombrare le spiagge libere. Perché poi prendersela con persone che svolgono il loro lavoro? Facciamo tutti insieme un richiamo al senso civico e nell’esprimere nuovamente solidarietà ai protagonisti di questa vicenda, mi auguro che tutto ciò non accada più”.