Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il sindaco incontra l’Assessore Cavaliere per l’emergenza cinghiali. Con la caccia selettiva 130 esemplari abbattuti

Emergenza cinghiali, in Molise se ne parla ancora. Stamane 17 giugno il Sindaco di Petrella Tifernina, insieme ad alcuni cittadini, ha incontrato l’Assessore regionale all’agricoltura Nicola Cavaliere nell’ambito del progetto “Emergenza cinghiali”.

I cittadini, rappresentati da Antonio Valentino e Lino Quacquaruccio, hanno ribadito di essere “stanchi di vedere i campi devastati da un numero incontrollato di cinghiali che circola all’interno del territorio comunale. La preoccupazione, oltre che per le coltivazioni, è rivolta anche all’incolumità di persone ed automobilisti”.

A tal proposito, l’Assessore Cavaliere ha assicurato che sono state messe in campo una serie di iniziative volte ad arginare il problema. Tra queste, oltre alla proposta di modifica delle Legge Nazionale consegnata al ministro delle Politiche Agricole Gian Marco Centinaio, è stata istituita anche per il Molise, una delle poche regioni a non averlo fatto fino ad ora, la cosiddetta “Caccia selettiva” con dei corsi specifici che hanno formato 300 cacciatori.

Segnalando dunque all’Ambito territoriale di caccia (dal 30 aprile 2019 al 31 agosto prossimo) eventuali situazioni di particolare emergenza, si attivano cacciatori qualificati per abbattere eventuali cinghiali. “Le proposte alle modifiche della Legge 157/92 art. 19 – ha spiegato l’Assessore – consistono nel prolungamento del periodo di caccia e la possibilità di mettere in atto braccate a caccia chiusa”.

Al momento, attraverso la pratica della “caccia selettiva”, sono stati abbattuti circa 130 esemplari.