Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il Piano Operativo pronto a settembre mentre si lavora a nuove assunzioni. Mercoledì Consiglio aperto a Termoli

Presentata a Roma una bozza di Piano Operativo, sul quale grava il rebus di alcune coperture finanziarie da definire: dopo l’estate lo strumento sarà presentato e diventerà operativo. Intanto il Commissario straordinario conferma che il tavolo tecnico ha aperto alle nuove assunzioni, come reso possibile dal decreto Calabria. Il sindaco di Termoli Roberti apre alla Asrem dopo le polemiche dei giorni scorsi: “Lavoriamo insieme per i cittadini”

Dopo la conferma della sospensiva data dai giudici del Tar al Punto Nascite di Termoli (una buona notizia per l’intero territorio che può sperare nella sopravvivenza anche a lungo termine del presidio), migliora in generale il clima attorno al tema più caldo dell’anno, che nelle ultime settimane è diventato addirittura rovente: la sanità.

Se da un lato continuano a registrarsi disservizi e falle importanti, primo fra tutti la gestione emergenziale di neurochirurgia che in agosto vedrà come interlocutore l’ospedale di Teramo, distante ben due ore e mezza dal capoluogo, dall’altro i toni si fanno più pacati. Specialmente in Basso Molise, dove il sindaco di Termoli Francesco Roberti in alcune dichiarazioni pubbliche rilasciate tende una mano ai vertici della Asrem, che erano stati oggetto di dure critiche nei giorni scorsi.

“Dobbiamo lavorare insieme per migliorare la situazione e assicurare il diritto alla salute della cittadinanza e di tutto il territorio – commenta -. L’ospedale San Timoteo deve essere potenziato e io sono disponibile a interfacciarmi con la Asrem senza preclusioni” dichiara, nelle stesse ore in cui arriva la buona notizia che il reparto di Ortopedia del San Timoteo non chiuderà, nemmeno parzialmente, proprio per la soluzione trovata dall’Azienda sanitaria.

Comitati, associazioni, partiti politici, sindaci del territorio e cittadini intanto si preparano per il Consiglio comunale straordinario che ci sarà mercoledì 31 luglio a Termoli, e che vede come ordine del giorno proprio “la chiusura del Punto Nascita e la situazione di emergenza generale della Sanità pubblica molisana”. Sarà un consiglio aperto, durante il quale si potranno illustrare ed eventualmente mettere ai voti iniziative politiche da assumere per arginare la distruzione del Sistema Sanitario pubblico del Molise. L’appuntamento è alle 10 di mattina in Municipio, come da convocazione del presidente del Consiglio Michele Marone.

In tutto questo il Tavolo Tecnico Salute-Ministero dell’Economia e delle Finanze rilascia formalmente il nulla osta alla struttura Commissariale per tornare ad assumere medici. E’ lo stesso commissario ad acta per la Sanità della Regione Molise Angelo Giustini a confermarlo dopo la riunione congiunta del Tavolo adempimenti e Comitato Lea per la verifica del Piano di rientro della Regione Molise, che si è tenuta mercoledì scorso, 24 luglio, al Dipartimento della Ragioneria Generale dello Stato. “Ora possiamo riattivare le procedure sospese dopo il tavolo tecnico di aprile”.

“Abbiamo presentato una prima ipotesi di Programma operativo, facendo presente che sugli aspetti sia economici finanziari sia sanitari dovranno esserci ulteriori interlocuzioni nelle prossime settimane” ha aggiunto Giustini, lasciando intendere che il Piano Operativo che regolerà la vita degli ospedali e dei servizi sanitari molisani per i prossimi anni è quasi pronto. Verosimilmente sarà illustrato subito dopo l’estate.