Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Furti di auto sui lungomari, oggi interrogatori. Chiesta scarcerazione per gli indagati

Più informazioni su

Si sono svolti questa mattina in Abruzzo gli interrogatori di garanzia a carico delle 6 persone arrestate all’alba dello scorso 15 luglio con l’accusa di furto, ricettazione, indebito utilizzo di carte di pagamento. Assistiti dall’avvocato termolese Pino Sciarretta, gli indagati hanno alcuni risposto alle domande del Gip, mentre altri si sono avvalsi della facoltà di non rispondere.

Tra quelli che hanno risposto punto per punto, professandosi innocenti e chiarendo la loro posizione, c’è l’unica donna arrestata, attualmente confinata nel penitenziario femminile di Chieti. La ragazza, anche lei difesa da Pino Sciarretta che l’ha assistita nel corso dell’interrogatorio, è la titolare di alcune attività fra cui il bar di Vasto Marina finito nel mirino degli inquirenti in quanto considerato un luogo di convivenza rispetto alla presunta associazione a delinquere. Qui alcuni indagati, secondo la ricostruzione degli investigatori, passavano i bancomat risultati rubati ricevendo in cambio denaro contante, come in una sorta di “banca”. Un’attività sospetta per i carabinieri, che la donna ha invece spiegato essere del tutto normale dal momento che lì accanto c’è un casinò aperto a tutte le ore nel quale si gioca denaro.

Intanto il difensore ha preparato la richiesta di scarcerazione e in subordine di arresti domiciliari che sarà depositata già domani mattina. Secondo la pubblica accusa i 6 coinvolti dalla misura restrittiva oltre a due che hanno avuto l’obbligo di dimora avrebbero rubato decine di autovetture parcheggiate sui lungomari tra Ortona, Vasto, Termoli e Montenero di Bisaccia. I furti sarebbero avvenuti nella scorsa estate.

Più informazioni su