Esodo estivo, arrivano i giorni da bollino nero. Le dritte della Polstrada contro gli incidenti

Manca poco alle giornate più critiche di questo esodo estivo, quelle da cosiddetto bollino nero. Durante le mattine di sabato 3 e 10 agosto è infatti prevista la concentrazione di partenze più alta di questo 2019; giorni caratterizzati dall’aumento del traffico, sia ordinario, sia autostradale, specie nelle località balneari come Termoli e la costa molisana.

A tal proposito la Polizia Stradale ha stabilito alcune strategie per una vigilanza del territorio più attenta, con un aumento delle pattuglie, specie nelle ore serali, per garantire una circolazione scorrevole e permettere agevolmente i soccorsi. La maggiore presenza di volanti in autostrada serve soprattutto a contrastare quei comportamenti che rappresentano la principale causa di incidente stradale, ovvero l’utilizzo dei cellulari durante la guida, l’eccessiva velocità, il mancato utilizzo delle cinture di sicurezza, la guida sotto l’effetto di alcool e sostanze stupefacenti.

La Polizia Stradale raccomanda, infine, alcuni accorgimenti per chi si mette alla guida: controllare di volta in volta il veicolo (gomme, luci, acqua e olio) prima di intraprendere un viaggio;  informarsi sulle condizioni del traffico (tramite il numero verde del Cciss; notiziari e i pannelli a messaggio variabile che si trovano lungo l’autostrada); allacciare le cinture di sicurezza, anche nei sedili posteriori, ricordandosi soprattutto di assicurare i più piccoli (un urto, anche a ridotte velocità, può causare danni seri); mantenere la distanza di sicurezza, utilizzare la corsia più libera a destra e, soprattutto, mai distrarsi alla guida. La distrazione infatti sulle nostre strade è la principale causa di morte.