Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Dal Cipe 8 miliardi per il Sud: serviranno anche per elettrificare la Roccaravindola-Isernia-Campobasso

Ad annunciarlo i portavoce del MoVimento5Stelle alla Camera dei Deputati, Antonio Federico e Rosalba Testamento: “Si tratta di un intervento in passato sempre annunciato e mai realizzato. La volontà, oggi, è quella di porre fine ai cronici disagi che migliaia di pendolari molisani vivono ogni giorno”.

Qualcosa, finalmente, si muove. Via libera dal Cipe al finanziamento di altri 8 miliardi di euro destinati alla realizzazione di progetti di sviluppo per il Sud: risorse che vanno ad aggiungersi quindi ai fondi già previsti nel Contratto di programma 2017-2021, siglato dal Ministero dei Trasporti con Rete Ferroviaria Italiana.

Cifre utili per gli interventi di ammodernamento in programma sulla tratta ferroviaria Roccaravindola-Isernia-Campobasso, nonché per l’elettrificazione della medesima. Soddisfatti della misura i portavoce pentastellati alla Camera, Antonio Federico e Rosalba Testamento: “Grazie all’impegno del MoVimento 5 Stelle, alla particolare attenzione e ai maggiori fondi destinati al Sud, infatti, sarà possibile realizzare, tra le altre, l’ammodernamento della tratta ferroviaria Roccaravindola-Isernia-Campobasso.

Si tratta di un passaggio fondamentale per elettrificare la direttrice interregionale Campobasso-Roma da decenni in pessime condizioni. Si tratta – continuano Federico e Testamento – di un intervento in passato sempre annunciato e mai realizzato. La volontà, oggi, è quella di porre fine ai cronici disagi che migliaia di pendolari molisani vivono ogni giorno”.

Un’azione che dovrebbe quindi accorciare divario infrastrutturale tra il nord e il sud del Paese, contribuendo inoltre a offrire servizi più efficienti all’utenza regionale: “Dopo anni di oblio – spiegano i parlamentari molisani – il governo investe in infrastrutture che possano rilanciare il nostro Meridione: ecco perché è davvero importante che nel Contratto di programma 2017-2021, siglato dal Ministero dei Trasporti con Rete Ferroviaria Italiana, siano stati stanziati ulteriori 7,9 miliardi di euro per i progetti di sviluppo al Sud, esattamente il 30% in più rispetto al triennio precedente. Il 51% delle nuove risorse serviranno, come detto, a colmare il gap infrastrutturale nei confronti del resto d’Italia che i nostri territori hanno accumulato in questi anni di completo abbandono da parte della politica”.