Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Contratto di sviluppo, il nove luglio la scelta dei primi progetti e subito i fondi

Il sindaco del capoluogo, Roberto Gravina oggi a Palazzo Chigi ha illustrato i progetti del Comune di Campobasso per il Contratto di sviluppo del Molise: quello per un sistema di mobilità e parcheggi a prevalente uso del centro storico e quello per la realizzazione della strada interpoderale di collegamento della frazione di S. Stefano con la Fondovalle Rivolo. Martedì prossimo nuovo appuntamento con il premier

Si è tenuto oggi a Roma, a Palazzo Chigi, il tavolo istituzionale per il Contratto istituzionale di sviluppo Molise al quale sono stati chiamati a partecipare anche i rappresentanti dell’amministrazione comunale di Campobasso con in testa il sindaco Roberto Gravina.

Non era presente all’incontro il Presidente del Consiglio dei ministri Giuseppe Conte, impegnato a Bruxelles, ma l’appuntamento è stato utile per fare un punto della situazione, estremamente dettagliato, in relazione ai progetti presentati.

I progetti presentati sono saliti a 351 e sono stati proposti da ben 115 amministrazioni comunali per un totale di più di 2 miliardi di euro.

Tra questi progetti, figurano anche quelli caricati sulla piattaforma di raccolta dalla nuova amministrazione comunale di Campobasso, in soli venti giorni. Roberto Gravina ha avuto modo di presentarli e di spiegarli nel dettaglio, riscuotendo unanime consenso da parte dei delegati del Presidente del Consiglio; soprattutto il progetto per un sistema di mobilità e parcheggi a prevalente uso del centro storico di Campobasso è stato apprezzato molto positivamente in relazione alla strategicità e alle intrinseche prospettive di sviluppo che propone.

contratto di sviluppo roma

Tuttavia, in questa fase Invitalia, l’Agenzia nazionale per l’attrazione degli investimenti e lo sviluppo d’impresa, non ha ancora valutato compiutamente tutti i progetti presentati e quindi, nella seduta di oggi, si è provveduto a stabilire innanzitutto i criteri di selezione e valutazione.

L’appuntamento davvero importante sarà quello del 9 luglio prossimo, alle 18, sempre a Palazzo Chigi, quando, con il Presidente del Consiglio Conte presumibilmente presente, saranno individuati i progetti che avranno accesso al primo lotto di finanziamenti (220 milioni disponibili per questa prima tranches) che potranno essere attuati e partire in pochi mesi.

“Siamo soddisfatti di come è stato recepito il nostro modo di intendere strategicamente i piani progettuali presentati per il Contratto istituzionale di sviluppo. – ha dichiarato Gravina al termine dell’incontro odierno – Oltre a vederci pubblicamente riconosciuta la solerzia con la quale abbiamo affrontato in poche settimane la situazione, riuscendo a presentare in questa sede odierna ben due progetti nuovi e differenti (quello per un sistema di mobilità e parcheggi a prevalente uso del centro storico e quello per la realizzazione della strada interpoderale di collegamento della frazione di S. Stefano con la F.V. Rivolo), l’interesse riscosso dal progetto sulla nostra idea di mobilità nel centro storico cittadino e la forte rispondenza riscontrata rispetto alle linee di valutazione che verranno adottate, ci rendono fiduciosi per ciò che potrà accadere nel prossimo futuro.”