Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Campobasso regina dello street food: i migliori panini e pizze d’Italia secondo Gambero Rosso

Campobasso: capoluogo molisano, città universitaria, multiculturale, storica, ricca di natura e di grande pregio da oggi è anche la città dove gustare il miglior street food d’Italia. Parola di Gambero Rosso

Paese che vai, cucina che trovi, verrebbe da pensare girando in lungo ed in largo l’Italia che, con i suoi sapori, gli odori e la fantasia, riesce a portare in tavola i migliori piatti delle tradizioni locali. Il Molise, seppure sia una delle ultime regioni italiane ad essersi costituita come tale, ha una tradizione culinaria di tutto rispetto: ricca, robusta, genuina, fatta di semplicità e di autenticità in grado di conquistare i palati più esigenti.

Dai piatti cosiddetti poveri, quelli in grado di sfamare intere famiglie con una minima spesa, fino ai ristoranti stellati dove ingredienti all’apparenza diversi riescono ad amalgamarsi perfettamente, questa piccola regione in grado di coniugare mare, colline e montagne in poco meno di 4mila 500 chilometri quadrati, ne ha fatta di strada. E Campobasso, la prima città della regione per popolazione, può vantare un primato in cucina di tutto rispetto: per Gambero Rosso, la guida gastronomica numero 1 in Italia, è la patria del migliore street food italiano.

L’offerta del miglior ‘cibo da strada’ diventa ogni anno più articolata e rende la scelta sempre più difficile, ma Campobasso sembra essere fuori dagli schemi, con proposte sempre più ricche e per tutti i gusti: “Oggi sono i panini e le pizze lo street food più in voga a Campobasso – scrive Michela Becchi il 20 luglio scorso nel suo articolo – Cibi perfetti anche da portare con sé durante le passeggiate nella natura”. Un concetto che i molisani conoscono perfettamente e che mettono in pratica anche al mare o in montagna, quando zaini e borse frigo vengono riempiti da panini con la pampanella arricchita da caciocavallo, e ancora polpette al sugo, pizza con i cigoli e l’immancabile frutta.

Sul podio della classifica stilata da Gambero Rosso finiscono i panifici, i caseifici, i forni che sono stati in grado di ampliare l’offerta dei loro prodotti, trasformando i propri locali in vere e proprie palestre di sperimentazione del gusto: la ‘Mbosta di via Roma 90, un “locale semplice e senza fronzoli dove gustare panini farciti con prodotti locali e le preparazioni tipiche della tradizione regionale”, scrive ancora Becchi.

Ma i sapori campobassani non finiscono qui e sul piatto dello street food verace finiscono i prodotti lievitati del panificio Eredi Palazzo di via Ziccardi 6 che, citando Gambero Rosso, “ha fatto dell’arte bianca di qualità il proprio marchio di fabbrica dove ogni giorno si sfornano prodotti dolci e salati, buoni e genuini, ma è la pizza la vera specialità della casa”. In graduatoria, sempre tra i forni, si aggiudica una menzione d’onore anche il bar-pizzeria Marzitelli, in via S.A. Abate 240 A, aperto nel 1965 che è “un punto di riferimento per la città”.

Formaggi e salumi, è risaputo, sono i veri protagonisti dello street food, uno scrigno di sapori di facile preparazione che scatena la fantasia di tutti in cucina. Per questo Gambero Rosso assegna un premio speciale a Capracotta in città in via IV Novembre 107 che, oltre ad essere un caseificio di tutto rispetto proponendo una varietà di ottimi formaggi, ampia l’offerta con salumi del territorio da gustare a casa o nella sala adiacente, accompagnati da un buon vino, sempre molisano. Perché, si sa, non c’è miglior modo di conoscere una persona se non quello di sedersi a tavola con lei e mangiare.

Foto: Gambero Rosso