Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Biglietti nei trasporti aumentati del 40%, Pd Basso Molise: “Servono agevolazioni per i più deboli”

Più informazioni su

La Federazione Pd del Basso Molise si schiera dalla parte delle associazioni di categoria, delle lavoratrici e dei lavoratori, degli studenti e dei più poveri sui quali “si è abbattuta la scure dell’aumento dei trasporti pubblici”.

Secondo Oscar Scurti, segretario di Federazione ed Elena Frate, Candida Anna Stellato e Biagio Merendi del Dipartimento di Comunicazione e Cultura “l’approvazione del Documento di Economia e Finanza Regionale e del Bilancio di previsione pluriennale 2019-2021, voluto dalla maggioranza di centrodestra targata Toma e fortemente contestato dall’opposizione, ha di fatto prodotto un aumento del 40% sui costi del biglietto.

Una stangata per i cittadini molisani, che ha già ottenuto forti critiche dalle associazioni di categoria che hanno definito tale aumento “ingiustificato” e “paradossale”. A farne le spese, come sempre, lavoratori e lavoratrici, studenti e fasce più deboli della società che, nonostante i rincari, continueranno a viaggiare su autobus di linea che si incendiano, sporchi e obsoleti e con forti ritardi dovuti alla perenne manutenzione delle strade. Proprio per questo, un’aggregazione spontanea di cittadini e cittadine, ha già dato vita al “Comitato Trasporti Efficienti Molise”, non solo per mostrare contrarietà ai rincari del costo dei biglietti del pubblico trasporto in Molise ma soprattutto per rimarcare l’inadeguatezza e l’inefficienza dei servizi”.

Per questo il Pd bassomolisano chiede “alla Regione Molise, in virtù dei rincari, di garantire un servizio adeguato ai costi sostenuti dai pendolari ma, soprattutto, di prevedere l’applicazione di agevolazioni tariffarie ai servizi di trasporto pubblico locale destinati a soggetti in condizione di difficoltà economica e/o sociale affinché possano continuare ad usufruire del trasporto pubblico locale”.

Più informazioni su