Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Word series, Pompeo Barbieri si conferma atleta di alto livello di nuoto paralimpico

Ancora una grande esperienza per Pompeo Barbieri che, al cospetto dei migliori nuotatori paralimpici del globo, ottiene due ottime performances nelle gare in cui è sceso in acqua, ottenendo anche piazzamenti lusinghieri in questo eccellente cammino sportivo che ha intrapreso.

L’occasione stavolta è di livello elevatissimo, le World Series Para Swimming che fanno tappa a Lignano Sabbiadoro, dove sono di scena i migliori interpreti delle discipline acquatiche del globo.

Nella gara dei 50 farfalla Pompeo ottiene il terzo tempo della sua categoria (S4) concludendo la prova in 57”46, a meno di un secondo dal croato Tomi Brajsa, mentre la vittoria è andata all’atleta della Repubblica ceca, Arnost Petracek.

Nella disciplina dei 50 stile libero ancora un significativo piazzamento di categoria, con il sesto posto finale ottenuto grazie al 48”68, preceduto solamente dall’austriaco Ernhofer, dagli italiani Beggiato e Morelli, dal ceco Petracek e dal croato Brajsa.

L’atleta giallo-blu si conferma dunque uno dei migliori atleti europei ed il suo percorso di crescita continua a stupire, per costanza, temperamento, spirito di volontà, determinazione.

Grande soddisfazione espressa dal suo tecnico Antonio Cucoro, che da anni segue il cammino agonistico di questo atleta esempio di tenacia e forza, così come tutta la dirigenza della Hidro Sport ha espresso gioia e orgoglio per questa eccezionale esperienza in ambito internazionale.

Un particolare ringraziamento alla Thor Rubber Hoses che ha sponsorizzato ancora una volta questo straordinario atleta, sostenendo concretamente la trasferta nello splendido scenario di Lignano Sabbiadoro.

L’augurio e l’impegno di tutto lo staff è che Pompeo Barbieri possa continuare a migliorarsi dal punto di vista tecnico e cronometrico e poter cullare il suo sogno di vestire un giorno la maglia azzurra in occasione delle prossime rassegne internazionali che tracceranno il percorso verso le paralimpiadi di Tokyo 2020.