Via Garibaldi, le erbacce “sfrattano” i pedoni dal marciapiede

La crescita di vegetazione spontanea ha ormai raggiunto livelli d’allerta e compromesso la funzionalità del passaggio per i tanti cittadini che quotidianamente usano il tratto in questione. Necessaria un’oculata opera di manutenzione per restituire decoro all’area, già martoriata per altro da un profondo dissesto dell’asfalto

Più informazioni su

Armarsi di pazienza e attenzione potrebbe non bastare. Dovesse continuare di questo passo, agli sventurati cittadini costretti a passare in via Garibaldi converrà munirsi di un machete.

Perché gli utenti del marciapiede che da lì conduce su via Tiberio, nonché su viale del Castello, si trovano purtroppo a dover fare quotidianamente i conti, ormai da un pezzo, con la “problematica” (per usare un eufemismo) proliferazione di erbacce, giunta ormai a livelli d’allerta.

Via Garibaldi Campobasso

Intere zone del passaggio pedonale risultano infatti praticamente invase dalla vegetazione spontanea e in molti decidono addirittura di camminare direttamente sull’asfalto pur di evitare il tratto in questione. In alcuni punti, poi, sono visibili i segni di un notevole deterioramento della pavimentazione, con diverse mattonelle sconnesse.

Evidentemente, l’incuria e il degrado hanno colpito ancora in città. E se a ciò si aggiunge la non esaltante (altro eufemismo) condizione del manto stradale nella zona, il disastro è servito.

Urge dunque un’opera di restyling efficiente, capace di restituire non solo il giusto decoro all’area, ma soprattutto di garantire l’incolumità dei pedoni e offrire a quanti ogni giorno passano da quelle parti la piena funzionalità del marciapiede.

LA

Via Garibaldi Campobasso

Più informazioni su