Truffa a mezzo internet, denunciato pluripregiudicato 48enne. I consigli per non cadere in trappola

L’evolversi di internet non ha solo consentito di sentirci più vicini, anche se solo virtualmente, ad amici e parenti lontani, ma ha aiutato il diffondersi di siti per la vendita e l’acquisto di merce. Chi mette in vendita qualcosa, tuttavia, non sempre è onesto: è il caso di S.E., pluripregiudicato 48enne e residente nel nord Italia che è stato denunciato alla Procura della Repubblica di Campobasso dalla Polizia di Stato, con l’accusa di truffa a mezzo internet.

L’uomo aveva messo in vendita, tramite annuncio su un sito dedicato, una pedana di pellet al costo di 260 euro da pagare tramite accredito su una carta Postepay. Un’offerta ghiotta che un residente di Campobasso non ha potuto rifiutare: una volta visionata la straordinaria offerta, ha contattato il venditore sul cellulare fornito per concordare l’acquisto e la relativa spedizione. Il venditore ha quindi fornito il numero della carta su cui l’acquirente avrebbe dovuto versare quanto dovuto. Ad accredito avvenuto, però, non è corrisposta la spedizione che, di fatto, non è partita. Nel frattempo il venditore ha fatto perdere le sue tracce.

Accortosi della truffa, il residente del capoluogo ha immediatamente denunciato il tutto alla Questura: il personale dell’Ufficio Prevenzione Generale e Soccorso Pubblico, attraverso un’articolata attività investigativa posta in essere sia sul numero di cellulare utilizzato dal venditore, sia sul codice della carta Postepay sulla quale era stato versato il denaro per l’acquisto, è riuscito a risalire al colpevole e ad identificandolo.

Il 48enne reo di aver inscenato la vendita fasulla era già noto alle forze dell’ordine per aver commesso altre numerose truffe, messe a segno attraverso l’utilizzo dello stesso sistema d’acquisto di merce via internet, con conseguente versamento di denaro, da parte degli ignari acquirenti, su carte Postepay.

Per evitare di cadere nella trappola di finti venditori e truffatori, la Polizia di Stato invita tutte le persone che effettuano operazioni commerciali via internet a prestare la massima attenzione nel momento in cui formalizzano gli acquisti, pertanto si riportano alcuni consigli.

  1. Informati sul venditore. Puoi cercare il nome della società sui motori di ricerca o sui social network. Molti siti di e-commerce hanno una sezione che ospita commenti e valutazioni di altri acquirenti.
  2. Leggi bene le condizioni di vendita e le caratteristiche del prodotto. Le condizioni di vendita cambiano da Paese a Paese, perciò bisogna prestare attenzione a quello in cui si trova il venditore e verificare sempre il diritto di recesso, le modalità e i tempi di restituzione o di ritiro dell’oggetto. Leggi bene le caratteristiche del prodotto e verifica, oltre al prezzo, tasse, spese di spedizione e modalità di pagamento.
  3. Acquista su siti protetti; controlla il ‘lucchetto’ e la ‘s’. Prima di fare un acquisto su un sito, verifica che adotti sistemi di sicurezza per la protezione dei dati. In un sito sicuro, l’indirizzo della pagina da “http://www … “deve diventare “https.//www” e deve apparire un lucchetto chiuso in basso a destra oppure sulla barra di navigazione.
  4. Mai condividere pin e password. Per gli acquisti online non vengono mai richiesti dati personali come la password, il Pin o altre credenziali di accesso al conto corrente. Quindi attenzione a queste situazioni. Pagare con PayPal è l’ideale, perché non vengono comunicati al venditore i dati finanziari dell’acquirente.
  5. Assicura gli acquisti. Scegli sempre una spedizione tracciabile e assicurata; il costo è di poco superiore perché permette di sapere in modo certo e tempestivo dove si trova l’oggetto comprato. Inoltre, se acquisti con PayPal nei migliori negozi online e su eBay puoi essere protetto senza limiti.
  6. Non farti ‘pescare’ dalle mail di phishing. Con “Phishing” si intendono quelle e-mail contraffatte, che pur avendo la grafica e i loghi ufficiali di aziende, banche o altre istituzioni, provengono in realtà da utenti che invitano a fornire informazioni personali, come password e numeri di carte di credito per scopi illegali.
  7. Utilizza software e browser aggiornati. Per una maggiore sicurezza online, ricordati di aggiornare il programma che usi per navigare in Internet.
  8. Fai sempre il log-out. Quando fai il log-in, cioè quando inserisci una username o indirizzo e-mail e una password, ricordati di fare anche il log-out prima di cambiare la pagina web o uscire da Internet.