Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Transumanza a Palazzo Chigi, Carmelina Colantuono ha incontrato il Presidente del Consiglio Conte

La cowgirl, imprenditrice e simbolo della transumanza in Italia ha avuto l’onore di essere ricevuta a Palazzo Chigi dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

Più informazioni su

La bella notizia era stata messa in congelatore, così come la foto, per questioni di silenzio elettorale della diretta interessata. Ma la transumanza 2019 della famiglia Colantuono, partita nel primo pomeriggio del 22 maggio da San Marco in Lamis, era in realtà cominciata la notte prima, in maniera quanto mai promettente.

Protagonista, ancora una volta, Carmelina Colantuono, cowgirl, imprenditrice e simbolo della transumanza in Italia, che alla vigilia del lungo viaggio, ha avuto l’onore di essere ricevuta a Palazzo Chigi dal Presidente del Consiglio dei Ministri Giuseppe Conte.

carmelina-colantuono-conte-151931

“E’ stata una serata incredibile – spiega – siamo andati in delegazione dal Presidente Conte. Con me, il direttore di Asvir Moligal, Nicola Di Niro e Piero Orlando, Ambasciatore culturale di Assonautica Italiana, partner strategico del programma Terre Rurali d’Europa e Transumanza Patrimonio dell’Umanità Unesco. Presenti anche i delegati di altre regioni che intendono promuovere la transumanza. Abbiamo portato a Palazzo Chigi il programma di sviluppo Terre Rurali d’Europa (Tre) e la nuova fase del programma della ‘Grandi vie della civiltà’ nel quale gioca un ruolo fondamentale la nostra transumanza.

“Arrivati alle 9 di sera – prosegue Carmelina – siamo rimasti con lui per un po’ di tempo. E’ stato gentilissimo e, nonostante fosse stanco per i numerosi impegni di quella giornata, ha chiacchierato con ognuno di noi. Conosce bene la transumanza, che si fa anche dalle sue parti in Puglia, ma ha voluto sapere ogni cosa di quella che facciamo noi. Se non ci fossero state le elezioni la domenica successiva, ci ha detto tra l’altro, sarebbe venuto a trovarci all’arrivo della transumanza, ad Acquevive. Ma lo ringrazio infinitamente per la disponibilità e cortesia. Abbiamo conosciuto una grande persona”.

Carmelina e il resto della delegazione molisana sono rientrati da Roma, alla masseria di San Marco in Lamis, alle 3 di notte. “Ne è valsa la pena, nonostante avessimo ancora cose da sistemare per la partenza del giorno dopo”. Ma la famiglia Colantuono è piena di risorse. Fratelli e cugini di Carmelina erano nel frattempo al lavoro per assicurare che il lungo viaggio delle 300 mucche, accompagnate dalla Puglia al Molise, si svolgesse in sicurezza e senza intoppi. Così è stato: quella del 2019 è infatti una transumanza che sarà ricordata nel tempo, dal prologo di Palazzo Chigi, alla presenza di testate di livello mondiale, fino all’ultimo pranzo dei mandriani ad Acquevive, un crescendo di passione e condivisione. Con la benedizione del Capo del Governo. Senza dimenticare che lady Colantuono ha concluso la sua settimana magica con un altro prestigioso riconoscimento: domenica scorsa a Isernia è stata insignita, dal Prefetto S.E. Cinzia Guercio, dell’onorificenza di Cavaliere della Repubblica Italiana. Felicitazioni.  

Più informazioni su