Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Svolta per la biblioteca ‘Albino’: ci sono i soldi per i lavori. Dal Ministero fondi pure per musei e castelli molisani

A favore della struttura saranno stanziati 421mila euro che consentiranno l'adeguamento dell'immobile alle recenti normative antincendio. L'annuncio della parlamentare dei 5 Stelle Testamento: "A breve si procederà a redigere un cronoprogramma degli ulteriori necessari interventi manutentivi". Ma la data della riapertura al pubblico ancora non c'è. Intanto il Ministero stanzia altri finanziamenti per il patrimonio artistico della nostra regione

La data della riapertura al pubblico ancora non c’è, ma almeno da Roma arriva la buona notizia del finanziamento concesso dal Ministero per i beni culturali per adeguare la biblioteca ‘Pasquale Albino’ di Campobasso alle più recenti norme antincendio. Sul piatto circa 421mila euro che serviranno ad avviare i lavori propedeutici alla ristrutturazione di uno degli edifici simbolo della cultura molisana chiuso da quasi tre anni.

E’ dal 1 settembre 2016 che il patrimonio culturale della struttura di via D’Amato – libri antichi e moderni, quadri e altre opere di pregio – è off limits al pubblico. Forse qualcuno ricorderà le ultime travagliate vicende, il passaggio dalla Provincia (rimasta senza fondi per gestire la biblioteca dopo l’entrata in vigore della riforma Delrio) al Ministero per i beni culturali. Poi la chiusura dei cancelli e la perdita, per studenti, storici e appassionati, di un punto di riferimento importante.

La Direzione generale biblioteche e istituti culturali del Ministero ha effettuato nei giorni scorsi ” accurate verifiche sia sull’idoneità dell’edificio che ospita la biblioteca, nonché sullo stato conservativo del patrimonio bibliografico, attraverso il coinvolgimento dell’Istituto Centrale per il restauro e la conservazione del patrimonio archivistico e librario, e che a breve si procederà a redigere un cronoprogramma degli ulteriori necessari interventi manutentivi”. Ad annunciare la novità è l’onorevole Rosa Alba Testamento del Movimento 5 Stelle.

E’ nell’ambito di tale operazione di recupero dell’immobile che lo stesso Ministero dei Beni e delle Attività Culturali ha previsto per il 2019 un finanziamento di 421.730 euro per la Biblioteca “Pasquale Albino” di Campobasso. “I fondi – spiega ancora la parlamentare molisana – serviranno per i lavori di adeguamento dell’edificio alle norme di sicurezza antincendio e costituiscono un ulteriore importante tassello del percorso iniziato lo scorso marzo col tavolo tecnico ministeriale, che vide la partecipazione della sottoscritta, del Sottosegretario Gianluca Vacca e del direttore del Polo Museale Leandro Ventura”.

Rosa Alba Testamento

La Testamento infine conferma il suo impegno “affinché i cittadini di Campobasso e tutti i molisani possano nuovamente fruire di un presidio culturale che, nonostante rappresenti la memoria storica della nostra regione, è chiuso al pubblico dal 1 settembre 2016”.

Non è l’unica novità per i beni culturali molisani e a darne notizia è sempre la deputata dei 5 Stelle. Nel decreto ministeriale che prevede i soldi per i lavori alla ‘Albino’ è previsto nel 2019 per Campobasso e provincia un finanziamento di 100.000 euro per il restauro e la messa in sicurezza della Badia di Melanico, 200.000 euro per lo scavo e il restauro della necropoli arcaica di Macchia Valfortore, 90.000 euro per interventi urgenti di restauro e conservazione dei dipinti del Castello Medievale di Gambatesa, nonché interventi di manutenzione ordinaria e straordinaria al Museo Pistilli di Campobasso, al Museo Sannitico di Gambatesa, al Castello di Civitacampomarano e al Museo della Città e del Territorio di Sepino.

Per il 2020 sono invece previste risorse per 250.000 euro per attività di scavo e valorizzazione del Santuario di Ercole a Campochiaro e 750.724, 98 euro per il restauro del convento di Gesù e Maria a San martino in Pensilis.