Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Scende dal treno con la droga pronta per il weekend, preso dalla Polfer

La polizia ferroviaria di Campobasso ha bloccato un 23enne pakistano mentre scendeva dal convoglio che da Napoli lo aveva trasportato fino a Campobasso dove il giovane vive con regolare permesso di soggiorno. Nelle tasche aveva una decina di pezzi hascisc destinati probabilmente alla piazza del fine settimana

E’ sceso a Campobasso dal treno proveniente da Napoli. La polizia ferroviaria lo ha beccato e fermato e trovato nelle tasche un quantitativo di ‘fumo’ con il quale probabilmente il giovane avrebbe arrotondato la paga dei fine settimana destinando l’hascisc poi sequestrato alla piazza della movida locale.

Il giovane, un pakistano di 23 anni, era appena arrivato a Campobasso. La polizia ferroviaria che puntualmente dispone controlli e verifiche all’arrivo dei convogli in città non si è fatta sfuggire la figura di questo giovane, peraltro non nuovo ai viaggi in treno in prossimità del fine settimana.

Così gli agenti hanno deciso di fermarlo. Inizialmente un normale controllo, tant’è che lui, il 23 enne, risultava prima ospite del Cas di Petacciato. Centro che nel 2017 aveva abbandonato volontariamente scegliendo di vivere a Campobasso, provvisto di un permesso di soggiorno tuttora valido.

Qualche atteggiamento del giovane però deve aver insospettito gli uomini della Polfer che hanno proceduto ad una perquisizione. Risultato: positivo. Il 23enne aveva addosso diversi grammi di hascisc, almeno una decina di pezzi che con molta probabilità erano destinati al mercato del fine settimana.

La sostanza stupefacente è stata pertanto sottoposta a sequestro, mentre il 23enne è stato denunciato all’autorità giudiziaria.

Nel corso degli ultimi mesi diversi sono i sequestri operati dalla polizia ferroviaria a carico di giovani che dalla provincia partenopea arrivano a Campobasso servendosi dei treni pensando così di sfuggire ai controlli. Una condotta non atipica da parte dei pusher che si scontra con ispezioni e verifiche – che gli agenti della polizia ferroviaria di Campobasso mettono puntualmente in campo – che generano regolarmente risultati dall’esito positivo.