Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Sbagliano le generalità del figlio e lui perde le staffe, denunciato e multato dalla Polizia

Ennesima notte di violenza al Pronto Soccorso dell’ospedale San Timoteo di Termoli. È accaduto sabato scorso, 15 giugno, quando un uomo ha accompagnato suo figlio minore al nosocomio per sottoporlo ad una visita. Prima di essere sottoposto alle cure di rito, il personale addetto al Triage ha provveduto a richiedere le generalità del ragazzo, per effettuare la registrazione nel sistema ospedaliero.

In seguito ad un errore nel riportare le esatte generalità del paziente, l’uomo ha perso le staffe, iniziando ad urlare ed inveendo contro il personale di turno. In poco tempo hanno fatto seguito anche le minacce verbali, rivolte sia al Triage che agli addetti di turno, intervenuti in seguito alle urla provenienti dal Pronto Soccorso.

Inutili i tentativi di calmarlo: l’uomo ha continuato lo scontro verbale fino all’intervento di una pattuglia della Polizia del Commissariato di via Cina di Termoli, allertata telefonicamente dal personale di turno che ha assistito alla scena. Giunti sul luogo, gli agenti sono riusciti a calmarlo, non senza difficoltà, ed hanno provveduto a registrato le sue generalità. Si tratta di T.A. di origini albanesi che è stato denunciato all’Autorità Giudiziaria con l’accusa di violenza e minaccia a un pubblico ufficiale e dovrà rispondere inoltre all’autorità prefettizia per la sanzione amministrativa di ubriachezza molesta.