Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Ruba uno scooter in pieno centro, 21enne senza patente arrestato dopo un folle inseguimento sulla SS 16

Autore del furto un 21enne bulgaro residente in Puglia, con un precedente analogo alle spalle. I Carabinieri lo hanno fermato dopo un inseguimento sulla Statale 16

Scooter rubato in centro città, a Termoli, nel pomeriggio di domenica 2 giugno. Vittima del furto una giovane termolese proprietaria del ciclomotore che, non appena resasi conto che il suo mezzo non era più nella piazza dove lo aveva parcheggiato, ha subito allertato i Carabinieri della Centrale di via Brasile.

Il ladro in fuga non ce l’ha fatta a far perdere le proprie tracce. Prima notato da un amico della ragazza in territorio di Campomarino – direzione Puglia – il fuggitivo è stato poi rintracciato dalla Radiomobile. Lo scooter infatti corrispondeva alla descrizione ed al contrassegno fornito dalla vittima. Stava percorrendo la statale 16 a forte velocità. Da allora c’è stato un concitato inseguimento da parte dei militari che hanno provato in diverse circostanze ad affiancare il conducente del ciclomotore. Incurante dei segnali di Alt, il giovane alla guida  ha proseguito a percorrere la statale – a quell’ora molto trafficata – contromano ed effettuando alcuni sorpassi azzardati.

Una volta bloccato, il conducente è stato accompagnato in Caserma e il ciclomotore recuperato e poi restituito alla legittima proprietaria.

Il giovane alla guida si è scoperto essere un 21enne di nazionalità bulgara e dimorante nella vicina Puglia. Per mettere a segno il suo furto aveva forzato il bloccasterzo del ciclomotore, poi messo in moto con il contatto tra due fili.

I successivi controlli sul conto del 21enne hanno fatto emergere un recente precedente per un fatto analogo, nonché il fatto che fosse privo di patente di guida poiché mai conseguita.

Dopo l’arresto è stato portato alla Casa Circondariale di Larino ed è ora a disposizione dell’Autorità Giudiziaria. Dovrà rispondere del reato di rapina impropria.

 

L’Arma di Termoli, anche alla luce di questo episodio, rimarca il prezioso ausilio delle segnalazioni che i cittadini effettuano al 112 e si augura che siano sempre più numerose.