Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Riuscita la festa in onore di Sant’Antonio. Tante presenze al concerto di Orietta Berti fotogallery

Con devozione sincera e affidamento al Signore la comunità di Bonefro ha rinnovato la festa in onore di Sant’Antonio di Padova. Significativa la partecipazione della comunità a un evento atteso e carico di significati quali la carità, la fraternità e la condivisione. Il programma religioso ha previsto  la tradizionale tredicina di preparazione e giovedì 13 giugno, la Santa messa celebrata dal parroco, don Renato Grecu e la processione pe le vie del paese.

Il programma ricreativo è iniziato domenica 9 giugno con la vendita all’asta del carro e dei carretti. Mercoledì 12 giugno, tappa del carro per i tradizionali fuochi di quartiere. Nella serata della festa in tanti hanno atteso la celebre voce della canzone italiana con il concerto di Orietta Berti. Un grande successo per la presenza di adulti e ragazzi, curiosi di tutte le età, provenienti anche da paesi limitrofi.

Con stupore si è conclusa la serata con spettacolo di fuochi pirotecnici della ditta ‘Pirotecnica Tavoliere del Tavoliere’ (Giuseppe Barletta  e Matteo Ciciliano). I giovani del comitato Antonello, Serena, Federica, Valentina, Lucia, Fernando, Giuseppe e Piero dopo un lungo e duro impegno sono entusiasti della riuscita delle manifestazioni e ringraziano tutti coloro che hanno contribuito.

Ringraziamenti al sindaco, Nicola Montagano e all’amministrazione comunale, al parroco don Renato Grecu, alla famiglia Ruccolo, ai Carabinieri del comando di Bonefro, a tutte le attività, alle signore che hanno contribuito alla realizzazione dei fiori e coloro che hanno contribuito all’allestimento (Virginia, Giovanna, Maria, Amalia, Nicolina, Libera, Graziella); ditte Edilfour (Paolo, Nino e Celestino) e Santoianni (Giuseppe e Luigi); gli elettricisti Michele e Vincenzo; Michele Ruccolo, Domenico Colombo, Vincenzo Porrazzo, Antonio Ricciardelli, Nicola Di Marzo, Michele Santoianni,  Amodio di Marzo, Musicista (Peppino Primiano), Francesco Di Fiore; officina d’Onofrio Antonio; tutti coloro che hanno organizzato i fuochi per i quartieri del paese, luminarie Petruccelli, i bambini dei cinque bellissimi carretti, la banda di Campolieto e Gianmario Ripalunga. I fotografi Egidio, Nicolino, Gino, Domenico. Appuntamento al prossimo anno con rinnovato impegno e devozione condivisa. “Grazie Sant’Antonio”.