Parte l’operazione Mare Sicuro della Capitaneria: campagna anti plastica

In vista stagione estiva e per il 28° anno consecutivo il Comando Generale del Corpo delle Capitanerie di Porto – Guardia Costiera ripropone l’operazione “Mare Sicuro”, che mira a garantire il sicuro svolgimento delle attività balneari e la corretta fruizione delle spiagge e del mare.

Da oggi 1 giugno, e questa è una novità rispetto agli scorsi anni che vedeva l’inizio non prima di metà giugno, anche il personale della Capitaneria di Porto di Termoli è pronto a far fronte all’aumento esponenziale delle attività balneari/diportistiche/turistiche previste ad opera della collettività, sino al 15 settembre.

L’operazione vedrà l’impiego, sulle coste molisane e pugliesi delle Isole Tremiti, di ulteriori tre gommoni ed oltre sessanta uomini, personale specializzato e appositamente formato al salvamento ed al primo soccorso e BLS-D, impegnato a garantire lo svolgimento sereno e sicuro di tali attività fungendo, qualora necessario, da tutore dell’ordine nei confronti di quei comportamenti pericolosi ed illeciti quali l’inosservanza delle più elementari norme di sicurezza e l’imprudente comportamento in mare di bagnanti e diportisti, spesso principale causa degli incidenti dalle conseguenze a volte anche gravi.

Sotto la lente d’ingrandimento, attraverso pattugliamenti di mezzi terrestri e navali, verranno messi il rispetto da parte delle unità da diporto delle zone di mare riservate in via esclusiva alla balneazione, nonché dei corridoi di lancio e delle boe delimitanti le acque riservate alla balneazione, il servizio di salvataggio/posizionamento a cura delle Amministrazioni/Enti competenti di cartelli sulle spiagge libere, che indichino eventuali limitazioni alla balneazione sicura.

Particolare e specifica attenzione sarà rivolta agli strumenti di sicurezza degli stabilimenti balneari (pattino di salvataggio, presenza del bagnino), attività quest’ultima già preventivamente avviata da inizio maggio attraverso un capillare controllo del tratto di litorale di competenza e che continuerà per l’intero corso della stagione balneare.

Per quanto concerne le unità da diporto, anche quest’anno si prevedono delle attività di controllo dei documenti di bordo e delle dotazioni di sicurezza che, in caso di esito positivo, porterà al rilascio del Bollino blu, ambito per molti diportisti. Tale contrassegno, apposto in modo ben visibile sull’unità, consentirà di procedere a controlli più snelli in caso di verifiche successive.

In caso di emergenza in mare è sempre attivo, su tutto il territorio nazionale, il “Numero Blu 1530”, un servizio gratuito per il cittadino, grazie al quale è possibile comunicare con il Comando della Capitaneria più prossimo alla località da cui viene effettuata la chiamata di emergenza, anche se questa avviene da telefonia mobile.

Nell’ambito dell’operazione la Capitaneria di Porto – Guardia Costiera di Termoli porterà avanti la campagna di sensibilizzazione ed educazione ambientale dell’opinione pubblica in materia di lotta alla dispersione delle microplastiche nell’ambiente marino e costiero denominata: #PlasticFreeGC.

 Il mare – sottolinea il comandante Francesco Massaro – va sempre affrontato con il massimo e dovuto rispetto, attraverso un approccio civile e responsabile, tale da non arrecare a se stessi ed agli altri pregiudizio alcuno, nella consapevolezza che la vita umana costituisce di per sé dono unico ed irripetibile”.