Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Nuoto Master, sei titoli di campione italiano per gli atleti della H2o Sport

Più informazioni su

Sei campioni italiani, due vice, una medaglia di bronzo, una staffetta d’oro. Questi i risultati conseguiti dalla H2O Sport che si è classificata 16esima società italiana di Nuoto Master Uisp, a San Marino nell’impianto olimpionico di Serravalle.

Esordio in vasca lunga per Nando Massarella (50 rana e 50 stile libero) e Alfredo Scipioni (50 e 100 stile): ottimi i riscontri cronometrici e primi parametri di riferimento pronti da essere sfruttati da entrambi a Riccione. Renato Sottile spegne 61 candeline proprio a San Marino e si difende con un buon 200 stile in cui paga una partenza forse troppo forte, mentre si piazza 5° nei 50 rana.

Marco Iacono paga una condizione ancora non ottimale nelle sue gare individuali (50 e 100 rana) ma si esalta nella staffetta 4×50 mista dove effettua il suo primato personale nella frazione a rana (39.38). Sfortunatamente la brillante medaglia d’argento conquistata viene cancellata da una severa squalifica per cambio anticipato.

Col suo enorme entusiasmo, che ne fanno l’autentico animatore della squadra, non si è perso d’animo ed è già pronto a rimettersi in gioco e riprovarci il prossimo anno. Campionessa italiana Lucrezia Ceccarani, che si impone nei 50 farfalla e nei 200 stile libero, salutando la squadra per impegni lavorativi all’estero nel migliore dei modi. Enrico Vassalotti si prende il titolo italiano, con la migliore prestazione della manifestazione nella gara dei 50 farfalla, confermando quello del 2018. Oro anche nei 100 farfalla, una gara nuova per lui ma in grande controllo.

Alessandro Fioralba conquista il doppio oro nei 50 e 100 stile, proseguendo il trend positivo di tutta la stagione: calano ancora i primati personali della sua carriera Master. Roberto Petrera non smette di stupire, scende ancora nei 50 rana guadagnando la medaglia d’argento sfiorando i 900 punti. Stefania Manes debutta con grande classe nei 200 dorso prendendosi l’argento con un tempo notevolmente al di sotto delle previsioni e Giovanni Carmellino sale al terzo posto nazionale nei 200 stile, trovandosi perfettamente a suo agio in vasca lunga nella media distanza.

Infine, domenica 9 giugno, si chiude la manifestazione con la staffetta d’oro, campione d’Italia 4 x 50 stile libero M160, che con il tempo di 1.52.05 strappa applausi a tutto il Pala-Multieventi di San Marino.

Complimenti al quartetto Vassalotti-Petrera-Scipioni-Fioralba. Una due giorni di grande sport, dall’esaltazione per le vittorie al grande rammarico per i risultati sfumati. Il gruppo unito ha dimostrato ancora una volta che con la compattezza e l’amicizia non solo si può star bene insieme ma si possono superare anche i momenti difficili. La perfetta sintesi dello sport in generale ma soprattutto del nuoto Master.

Più informazioni su