Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La giungla urbana del sabato di fiera, strada scambiata per parcheggio. “Zero regole” fotogallery

Il primo sabato del mese è un calvario per chi si mette alla guida nella zona limitrofa a Piazza del Papa a Termoli. La fiera richiama tantissime persone, anche dai paesi vicini, e la circolazione di una gran parte della città ne risente. È successo anche oggi, 1 giugno, quasi come da manuale.

Stavolta è un cittadino a scrivere alla redazione e al Comune di Termoli per richiamare l’attenzione su quanto succede nel dì di fiera. La zona interessata comprende tutta via Madonna delle Grazie, all’incirca a partire dall’ingresso laterale al centro commerciale Lo Scrigno per finire in prossimità dell’altro ipermercato, La Fontana. Centinaia di metri di strada invasi da automobili parcheggiate là dove non si potrebbe. Ma non è tutto perché, come sottolinea il cittadino ‘infuriato’, la giungla di autoveicoli arriva ad invadere la parte di via America fino a via Asia, per intenderci la via dove si trova il Liceo Classico cittadino.

giungla-di-auto-nel-giorno-della-fiera-151424

Le foto – scattate intorno alle 12 – mostrano la via presa come parcheggio da ambo i sensi di marcia e, per ognuno di essi, da ambo le parti, di fatto restringendo moltissimo la carreggiata. Il cittadino segnala “la pericolosità che si raggiunge all’orario d’ingresso e di uscita dalla scuola (liceo classico ‘Perrotta’) quando gli studenti trovano occupate le aree dedicate al loro deflusso in quanto invase da veicoli in sosta” .

giungla-di-auto-nel-giorno-della-fiera-151422

Quanto al versante di via Madonna delle Grazie, le foto mostrano le vetture parcheggiate – in particolare a ridosso della nuova rotatoria che ha sostituito il semaforo – che costringono i guidatori di auto e autobus in transito ad invadere la corsia opposta al senso di marcia, oltretutto “ostacolando la visuale agli automobilisti che non vedono i pedoni che attraversano in qualsiasi punto” perché “la segnaletica è assente”.

Insomma una situazione caotica e potenzialmente pericolosa che si reitera mese dopo mese.

Mi sembra strano che nessuno intervenga per razionalizzare e regolamentare parcheggi e circolazione considerando che a due passi è presente il Commissariato di Polizia e la stazione dei Vigili urbani”.

E ancora: “L’afflusso e il deflusso alla zona della fiera non è regolamentato e non è previsto un piano di evacuazione che dovrebbe essere visibile a tutti per evitare incidenti in caso di allontanamento improvviso dei frequentatori della fiera (vedi episodio avvenuto a Torino in Piazza San Carlo)”.