Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

La Commissione rilascia nulla osta a maggioranza: tutto pronto per la Carrese di lunedì

Su un tracciato messo in sicurezza, che si snoda su 3,5 km da vallone della canne all'arco del Borgo di Costantinopoli, si sfideranno i carri delle tre associazioni in gara: Giovani, Giovanotti e Giuvnttiéll (Xhuventjelvet in lingua arbëreshë). La commissione ha dato parere favorevole con 5 voti contro 3

Più informazioni su

A Portocannone, comune di origine arbereshe dove il lunedì dopo la Pentecoste si corre l’ultima delle tre Carresi del Basso Molise, è tutto pronto. Anche qui questa mattina è andato in scena il copione già attuato per San Martino e Ururi, cioè un nulla osta alla manifestazione (che prevede l’impiego di carri trainati da buoi, cavalli e cavalieri che si sfidano in onore della madonna di Costantinopoli), con  5 voti a favore e 3 contrari. La commissione che si è riunita, dopo la solita riunione che ha messo attorno a un tavolo amministratori locali, funzionari del ministero, veterinari Asrem e ingegneri dei Vigili del fuoco, è arrivata alla decisione presa a maggioranza, valida in virtù della modifica al regolamento dell’Unione dei comuni che fino all’anno scorso prevedeva una obbligatoria unanimità e che invece da quest’anno può contare su un sì dato a maggioranza.

Garantita la sicurezza, con la recinzione metallica removibile lungo il percorso e le balle di fieno a protezione dello stesso. Pronti anche gli Steward reclutati in gran parte dalla Protezione Civile che stanno ricevendo il materiale necessario per essere pronti, dopodomani, al controllo su spettatori e animali.

Le due Carresi precedenti si sono svolte – in un clima di serenità e senza alcun tipo di incidente, né a priori nei a posteriori – a San Martino il 30 aprile e a Ururi il 3 maggio scorso. Ora tocca a Portocannone, dove sono tre i carri in corsa. Giovani, Giovanotti e Giuvnttiéll (Xhuventjelvet in lingua arbëreshë) che si sfidano in uno dei giorni più attesi dell’anno, specie dopo lo stop del 2015 dovuto a l’inchiesta della magistratura e dopo l’edizione dello scorso anno saltata proprio per ragioni di sicurezza.

Lunedì mattina ci sarà l’estrazione per l’ordine di sorteggio, nel primo pomeriggio la benedizione dei carri all’ingresso del centro storico, che segna anche l’arrivo della corsa sotto l’Arco del Borgo di Costantinopoli. Tre chilometri e mezzo il tragitto da percorrere, che parte in località Vallone delle Canne.

Più informazioni su