Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Impennata di consumi di acqua in questi giorni, riduzione flusso idrico nei comuni bassomolisani

Molise Acqua chiede la riduzione del 20% del flusso idrico nei comuni di Larino, Ururi, San Martino in Pensilis, Portocannone, Campomarino, Petacciato, Montenero di Bisaccia, San Giacomo e Termoli. "Misura a scopo precauzionale". Ma senza l'attivazione dell'acquedotto Molisano Centrale i problemi di acqua potrebbero continuare.

Una riduzione a scopo precauzionale. La definiscono così da Molise Acque che ha invitato i comuni serviti dall’acquedotto del Liscione a ridurre del 20% il flusso idrico. Si tratta di Larino, Ururi, San Martino in Pensilis, Portocannone, Campomarino, Petacciato, Montenero di Bisaccia, San Giacomo e Termoli.

“A seguito di una verifica dei consumi idrici nel comuni indicati sono stati riscontrati dei valori nettamente superiori agli standard previsti nel Piano Regolatore Generale degli Acquedotti della Regione Molise pertanto, considerato l’andamento climatico di questi ultimi giorni, al fine di preservare la risorsa idrica ed ottimizzarne al meglio la gestione, si comunica l’immediata riduzione del flusso idrico di circa il 20%”, così Molise Acque.

L’ingegnere Carlo Tatti – contattato da Primonumero.it e che ha firmato la nota diramata ai vari Comuni – invita a non fare allarmismi, ma ci si interroga sul fatto che tale riduzione sia necessaria già ora, ad estate neanche iniziata.

La spiegazione addotta è la seguente: “Abbiamo registrato un’impennata di consumi negli ultimi giorni, complice probabilmente il caldo di queste ultime ore, e abbiamo invitato i comuni a tenere sotto controllo le loro reti per non andare in sofferenza in seguito”. Una misura precauzionale dunque, “nulla di particolare”, ma che non può non preoccupare i comuni bassomolisani che fanno i conti da tempo immemore con la riduzione del flusso idrico.

Stavolta parliamo di un 20 per cento, e la riduzione dovrebbe durare per il solo fine settimana per poi tornare alla normalità presumibilmente già da lunedì. Ma poi? Cosa avverrà nei successivi mesi di calura?

Il sindaco di Petacciato, Roberto Di Pardo, sta già informando i cittadini circa i possibili disagi delle prossime ore. “Si raccomanda di utilizzare, come sempre andrebbe fatto, l’acqua potabile solo ed esclusivamente per uso domestico. Evitiamo dunque di innaffiare orti e prati”.

acquedotto-molisano-centrale-134542

Sempre più urgente dunque l’attivazione dell’acquedotto Molisano Centrale, l’unica panacea agli annosi problemi idrici del Basso Molise. E le Amministrazioni premono appunto su questo e stanno cercando di ridurre i tempi previsti per avere l’acqua di sorgente.