Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Gravina sceglie la squadra: una commercialista al Bilancio, Lavori pubblici e Urbanistica a un ex imprenditore. Premiati gli uscenti

Roberto Gravina compone la Giunta e assegna le deleghe: Panichella è assessore esterno e si occuperà di bilancio e finanze, Amorosa di Lavori pubblici e Urbanistica, Cretella di Ambiente, Mobilità e polizia municipale. Politiche sociali e sport saranno le competenze di Praitano, a Paola Felice vanno le Attività produttive e la Cultura.  Sarà anche vice sindaco. Il primo cittadino terrà per sè personale, politiche cimiteriali e politiche europee. "Non ci limiteremo a questa composizione, ma l'importante era partire".

Il primo segnale di discontinuità avrebbe voluto darlo nella presentazione della sua squadra di governo agli eletti nella prima seduta dell’assise civica. Invece Roberto Gravina si mantiene sulla scia del suo predecessore, Antonio Battista, e convoca la stampa a palazzo San Giorgio per ufficializzare i cinque assessori.

Giuseppina Panichella, Giuseppe Amorosa, Luca Praitano, Paola Felice e Simone Cretella. Ecco i nomi di coloro che affiancheranno il primo cittadino in questo avvio di legislatura. Due donne e tre uomini.

“Avrei voluto presentare gli assessori davanti al Consiglio comunale, ma la macchina amministrativa è ferma da circa quindici giorni e abbiamo alcune emergenze da affrontare e in particolare alcune delibere sulle scuole da approvare”, le parole con cui il primo cittadino esordisce nella conferenza stampa che si è svolta questa mattina a Palazzo San Giorgio.

Spiega nel dettaglio gli incarichi assegnati: Giuseppina Panichella è il primo volto nuovo. Assessore esterno, si occuperà di bilancio e finanze. Nata a Riccia nel 1969 e (pare) vicina alla consigliera regionale del Pd Micaela Fanelli, è iscritta al collegio dei ragionieri e periti commerciali di Campobasso. Vive in contrada Quartilia a Ferrazzano dove ha anche lo studio. Commercialista dal 1993, è stata revisore dei conti dell’Ufficio scolastico regionale, nei Comuni di Casalciprano, Lucito, Oratino, Ferrazzano. Da maggio 2007 è componente del Collegio Sindacale della società Akita Group Spa. Infine, è revisore dei conti al Comune di Isernia. “Perchè lei? L’ho scelta sulla base di una serie di considerazioni legate alle competenze e alla fiducia”, puntualizza il sindaco.

Anche Gino Di Bartolomeo, l’ultimo sindaco del centrodestra a Campobasso, scelse un commercialista come assessore al Bilancio: era l’attuale presidente della Regione Donato Toma (anche lui esterno).

Amorosa Gravina Panichella giunta Comune Campobasso

Corposo il ‘pacchetto’ assegnato all’ingegnere Amorosa: Urbanistica e Lavori pubblici. In quest’ultimo settore non rientrano solo strade e marciapiedi, ma anche l’edilizia scolastica, delega che la scorsa legislatura Battista ha avocato a sè un paio di anni dopo averla assegnata a Pietro Maio. “E’ come se fosse un tecnico – dice ancora il primo cittadino – ma l’ingegnere Amorosa era in realtà candidato alle Amministrative nella lista del Movimento 5 Stelle”. Alle urne è stato votato da 123 cittadini. “So che sono deleghe importanti e per questo l’ingegnere Amorosa sarà affiancato da un consigliere comunale delegato”.

Nonostante l’accorpamento in un unico assessorato, Urbanistica e Lavori pubblici avranno due dirigenti distinti, a differenza di quanto avvenuto con Battista: i settori facevano entrambi capo all’architetto Giovanna Iannelli.

Simone Cretella, il più votato nella lista di M5S, si occuperà di Ambiente, Mobilità e Polizia municipale. In questo caso una designazione quasi ‘naturale’ considerando le battaglie ambientaliste del neo assessore, che è pure presidente di Fare Verde.

Politiche sociali e sport saranno le competenze di Luca Praitano.

Un’altra scelta in controtendenza è l’accorpamento in un unico Assessorato di Attività produttive e Cultura: se ne occuperà Paola Felice che sarà anche vice sindaco. Questi ultimi tre, si ricorderà, sono gli uscenti. Gravina terrà per sè alcune deleghe, come il personale, le politiche cimiteriali e le politiche europee.

“Non ci limiteremo a questa composizione, ma l’importante era partire“, sottolinea ancora facendo riferimento ad un prossimo (forse necessario) allargamento. “Il primo obiettivo degli assessori? Dovranno conoscere la struttura. Per Praitano, Cretella e Felice è un passaggio un po’ più semplice dal momento che già conoscono il palazzo. Per la dottoressa Panichella la priorità sarà il bilancio, la gestione del Contratto di sviluppo il bando e il bando periferie, le entrate degli altri enti. Tra le priorità c’è anche la gestione delle scuole e in particolare il concorso di idee”.

Il primo inquilino del Municipio ha in cantiere la riorganizzazione delle dirigenze. Il top manager Antonio Iacobucci è decaduto assieme all’ex sindaco Antonio Battista. “Non c’è più l’Area indirizzo e controllo guidato da Antonio Iacobucci. Quelle competenze sono state assegnate ad interim ai dirigenti, poi riorganizzeremo la struttura. Avverrà a norma di legge l’innesto di nuove figure dirigenziali, considerando che abbiamo quattro dirigenti di ruolo che non possono essere sostituiti. Inoltre, presto sceglieremo il nuovo comandante della Municipale”.

sindaco Campobasso Roberto Gravina

Gravina non si sbilancia sulla presidenza del Consiglio. “Già oggi (19 giugno) c’è stata una ‘forzatura’ – anche se legittima – sulla presentazione degli assessori. La presidenza del Consiglio comunale sarà ufficializzata in occasione della prima seduta”. Che dovrebbe svolgersi subito dopo Corpus domini.

GLI OBIETTIVI DEGLI ASSESSORI

Avvengono solo margine della conferenza stampa le interviste ai nuovi assessori che delineano gli obiettivi della loro azione. La Panichella non si sbilancia: “Devo studiare le carte e vedere quello che c’è da fare. Del resto, la vecchia amministrazione già ha approvato il bilancio di previsione. Farò del mio meglio, anche per non deludere il sindaco che mi ha scelto”. Certo, c’è il rischio che le casse comunali siano vuote: “Mi auguro che non sia così”, sintetizza.

“I lavori pubblici? Essendo stato un imprenditore, ho esperienza nel settore, con le gare d’appalto”, sottolinea Amorosa. “Sono consapevole che ai cittadini interessano anche le piccole come strade e marciapiedi. Noi da qui dobbiamo partire”.

Il completamento della raccolta differenziata è in cima all’agenda di Cretella: “Siamo in forte ritardo, la città doveva essere raggiunta dal nuovo sistema entro il 2017 ma sono passati due anni e alcuni quartieri ancora non sono interessati dalla differenziata”. “L’obiettivo è in primis far stare bene la gente”, spiega Praitano. “Lo sport? Non c’è solo il calcio e lo stadio di Selvapiana, ma ci sono tante discipline a cui prestare attenzione. E poi sport vuol dire anche giovani: l’attività sportiva consente di evitare che intraprendano strade sbagliate”.

Infine Paola Felice evidenzia: “Stiamo già lavorando al cartellone del Corpus Domini che era stato già approntato dalla vecchia amministrazione. Noi abbiamo definito gli ultimi dettagli”.