Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il premio San Giorgio a 15 molisani: “Meritevole opera di valorizzazione della città”

Ieri sera - 15 giugno - al castello Monforte la cerimonia di consegna dei riconoscimenti ai cittadini che "hanno ridato così valore al futuro e al presente valorizzando la propria città, Campobasso".

Per varie ragioni si sono distinti nei settori della cultura, dello sport e del sociale. A quindici personalità è stato conferito il premio ‘San Giorgio’: al castello Monforte l’edizione ‘zero’ della manifestazione che punta a riconoscere non solo il valore, ma anche ad “esprimere gratitudine per l’azione che il singolo o il gruppo svolgono nella comunità”, spiegano gli organizzatori.

Organizzato e pensato da Maurizio Di Cristofaro e Mario Mandrone, il premio “è un invito a perseverare per la giusta strada intrapresa per raggiungere obiettivi condivisibili, ma anche di esempio e stimolo per chi deve ancora iniziare. Semplici cittadini che hanno ridato così valore al futuro e al presente valorizzando la propria città, Campobasso.

Il Premio San Giorgio – spiegano ancora – ha così inteso sostenere l’idea di cultura attraverso la conoscenza, l’approfondimento ed una maggiore consapevolezza di sé. Sport, per favorire non solo la mera attività di movimento ma la socializzazione. Sociale, per chi sostiene e attua in azioni concrete verso una società più giusta e solidale”.

Ai momenti di alto valore sociale e culturale si sono intervallati altri di spettacolo che è stato gradito dal pubblico presente. Apprezzata la performance di Antonello Carozza, 33enne campobassano, che ha saputo dare notorietà alla propria città e alla sua arte in Italia e per il mondo. E sempre un giovane ha colto, con l’ironia che lo distingue, gli aspetti peculiari della città di Campobasso: Herbert Ballerina alias Luigi Luciano.

“Una città che potrebbe donare molto ai suoi ragazzi e che desiderano non dover correre per il mondo alla ricerca della felicità”: questo il messaggio lanciato e che l’intera organizzazione intende veicolare per il futuro.

Ieri (15 giugno), inoltre, alla presenza di Antonio Procacci e del neo primo cittadino Roberto Gravina è stato confermato il Guinness World Record per la partita Outdoor di Volley di lunga al mondo disputata in occasione dell’evento Il Sorriso da Record. E’ stato così ufficializzato un primato che vedrà Campobasso recensito nel secondo libro più venduto al mondo. “Un traguardo importante per tutti quelli che, lo scorso settembre, hanno animato il centro cittadino e garantito con le loro azioni, soprattutto de l’Associazione Molise Sorriso, concretizzare la possibilità per molti ragazzi del capoluogo di svolgere attività sportiva”.

Si chiude così un percorso importante strappando al sindaco la promessa di replicare nel 2019.