Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Il molisano Testa in gara al Rally di Sardegna valido per il Mondiale

Più informazioni su

Grande appuntamento in vista per Giuseppe Testa, navigato da Massimo Bizzocchi (su Ford Fiesta R2) al Rally d’Italia Sardegna, gara valida per il Campionato Italiano Rally Junior (giunto al terzo atto dopo San Remo e Adriatico), per il Campionato Italiano Rally Terra e per il Mondiale Rally 2019.

Difficile fare pronostici anche se l’equipaggio dovrà cercare di attaccare fin da subito per provare a tornare dall’Isola con un risultato di spessore. “Ci attende una gara difficile e selettiva – argomenta senza giri di parole Giuseppe Testa appena terminate le ricognizioni – sappiamo però che solo attaccando fin dall’inizio possiamo sperare di fare qualcosa di importante. La nostra tattica è semplice: bisogna andare forte e allo stesso tempo risparmiare la vettura vista la difficoltà delle strade e il fondo sconnesso che certamente metterà a dura prova le vetture. Partendo dietro non saremo avvantaggiati ma dovremo dare vita ad una corsa intelligente tenendo il piede giù sull’acceleratore”.

La gara sarda sarà molto lunga e questo richiederà una tattica e una gestione particolari: “Vero – interviene Testa –, il fatto che sia una gara lunga per la macchina non è un bene perché sarà molto sollecitata. Dovremo fare attenzione a tutto senza lasciare mai nulla al caso. Servirà una gestione impeccabile sotto ogni punto di vista. Cercheremo di farci trovare pronti a qualsiasi evenienza con la speranza di avere dalla nostra anche un po’ di fortuna che in un rally non guasta mai”.

Correre una gara valida per il campionato del mondo regala certamente stimoli ed emozioni particolari. “Senza ombra di dubbio è qualcosa di straordinario poter correre questa gara – confida il driver di Cercemaggiore – alla quale manchiamo da diversi anni. Ribadisco che è un appuntamento molto difficile per tanti aspetti ma daremo il massimo per provare a toglierci delle soddisfazioni”.

Il programma prevede un totale di diciannove prove speciali con nella giornata di domani giovedì 13 giugno lo shakedown e alle ore 17 la prova spettacolo. Nella giornata di venerdì, poi si entrerà nel vivo della corsa con ben otto prove da disputare di cui due più lunghe (rispettivamente di 22,25 chilometri e 14,14 chilometri da ripetere due volte ognuna).

Sabato saranno sei i tratti cronometrati da affrontare e quattro domenica, in quella che sarà anche la giornata conclusiva della manifestazione motoristica. Spettacolo ed emozioni sono assicurati. Testa e Bizzocchi sono pronti alla sfida.

Più informazioni su