Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Gli incivili colpiscono, bonificate discariche di rifiuti. Ma la differenziata schizza all’86% foto

Più informazioni su

Da una parte percentuali di raccolta differenziata invidiabili persino al Nord Italia. Dall’altra invece ancora situazioni di degrado e inciviltà dovuti a comportamenti indegni. Così Petacciato negli ultimi giorni, come testimoniato dallo stesso sindaco Roberto Di Pardo.

Nelle scorse ore il primo cittadino petacciatese ha stigmatizzato il pessimo comportamento di chi ieri sera, in occasione della Festa della musica, ha gettato a terra cartacce e altra immondizia.

“Premesso che non è una giustificazione lasciare rifiuti a terra dicendo che non ci sono cestini, ieri sera, pur distribuendo numerosi mastelli di colore diverso per la differenziata, stamattina il viale era pieno di rifiuti e i mastelli vuoti”.

petacciato-discariche-bonificate-152879

A questo si aggiungono i continui abbandoni di rifiuti in stradine poco frequentate, cunette e vegetazione incolta. “Rimossa la sdraio (che rivendica proprietario) e le 2 mini sempre nella stessa zona. Diventa difficile correre dietro agli incivili, pochi, ma gran produttori di rifiuti. Sentiamoci tutti coinvolti nel tenere il paese pulito. Segnalare qualsiasi gesto incivile alle autorità competenti è un gran bel gesto oltre che un dovere di ognuno di noi” ha scritto Di Pardo mostrando le foto dei punti interessati dalle bonifiche di spazzatura in diversi punti.

petacciato-discariche-bonificate-152880

È invece in casa propria che i cittadini si stanno mostrando diligenti. Con l’avvio del nuovo servizio di raccolta differenziata, dal marzo scorso, le percentuali di porta a porta sono schizzate in su. “I dati della raccolta differenziata di maggio ci premiano: premiano l’alto senso civico e la buona volontà dei cittadini di Petacciato. Premiano la ditta Giuliani e tutti gli operatori ecologici: 86% era difficile da raggiungere ma è ancora più difficile da mantenere. La nuova sfida ora è questa”.

Più informazioni su