Fiat, da metà luglio ci sarà nuova cassa integrazione allo stabilimento di Rivolta del Re

Sarà ancora cassa integrazione per i lavoratori dello stabilimento Fca di Termoli. Oggi, 19 giugno, la nuova doccia fredda per i tanti operai metalmeccanici, in seguito alla riunione del comitato esecutivo. Queste le decisioni della Direzione Aziendale che ha comunicato un nuovo ‘stop’ per il mese di luglio, dopo quelle recenti di maggio e giugno.

Per l’unità Cambio C520 la C.i.g. sarà dal 22 al 27 luglio; per l’unità Motori 16V dal 15 al 20 luglio; per l’unità Motori V6 invece dal 15 al 27 luglio e, infine, per l’unità Motori T4 i lavoratori si fermeranno dal 15 al 20 luglio.

Questi riposi forzati non fanno che confermare il calo produttivo del settore che si riverbera anche sullo stabilimento Fiat di Rivolta del Re, che dà lavoro a migliaia di uomini e donne della regione.

Per loro, dopo le speranze di nuove produzioni come annunciato dalla casa automobilistica, il 2019 si conferma ancora un anno transitorio e critico che spaventa e che non dà garanzie per il futuro.