Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Bruno De Francesco, per 12 anni capo di gabinetto della questura, va in pensione

Primo dirigente della polizia di stato ha lavorato per 29 anni al servizio dello Stato. Dal tre giugno scorso ha lasciato l’uniforme per dedicarsi agli affetti più cari. A lui gli auguri di tutti gli uffici di via Tiberio

Dopo 29 anni di servizio, dal 3 giugno scorso, il primo dirigente della Polizia di stato, Bruno De Francesco è in pensione.

Entrato nell’amministrazione della pubblica sicurezza nel 1990, per cinque anni è stato assegnato alla questura di Genova, quale dirigente dell’ufficio stranieri e della squadra mobile.

Successivamente è stato trasferito alla questura di Caserta,  dove ha ricoperto  il ruolo di dirigente ufficio stranieri e poi di dirigente del settore misure di prevenzione contro la criminalità organizzata nell’ambito della divisione polizia anticrimine, per un periodo di tre anni.

Giunto alla Questura di Campobasso alla fine del 1998, per 12 anni è stato capo di gabinetto,  successivamente ha diretto la digos e per un breve periodo anche il Compartimento della polizia postale e delle comunicazioni del Molise.

Da fine Ottobre 2011 al Gennaio 2014 è stato dirigente della divisione polizia amministrativa e sociale e dell’immigrazione.

Nel Gennaio 2014 è stato promosso a primo dirigente della polizia di stato e trasferito presso la Questura di Verbano Cusio Ossola, dove ha ricoperto l’incarico di dirigente della polizia amministrativa e sociale e dell’immigrazione e della divisione anticrimine per tre anni, fino al 2017.

Tornato a Campobasso, ha assunto la dirigenza della divisione di polizia amministrativa e sociale e dell’immigrazione, permanendo in tale incarico fino al  pensionamento.

“Il questore, i funzionari e tutto il personale della polizia – si legge in una nota –  salutano De Francesco , ringraziandolo per la preziosa collaborazione con i migliori auspici di tante, grandi e future soddisfazioni”.