Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

A volto coperto punta il taglierino in faccia al farmacista: “Dammi i soldi”. Ma viene ‘steso’ con un pugno

La tentata rapina ieri sera - 17 giugno - nella farmacia Nerilli di via Monforte. Il malvivente è stato messo in fuga pare dal padre del titolare. La Polizia indaga e 'scava' nel mondo della tossicodipendenza. Ma la telecamera montata nella vicina rotonda potrebbe non aver registrato nulla, a supportare l'attività investigativa solo il sistema di videocamere interno al locale

Era l’orario di chiusura quando è entrato nella farmacia Nerilli di via Monforte a Campobasso. Volto coperto, taglierino in mano. Si è diretto verso la cassa. “Dammi i soldi”.

Per tutta risposta il giovane ha ricevuto un pugno in faccia dal padre del farmacista, come emerso dalle prime ricostruzioni dell’accaduto, e si è dato precipitosamente alla fuga. Nel frattempo sul posto è arrivata la Polizia per raccogliere i primi elementi e le testimonianze sull’accaduto.

Ad occuparsi delle indagini sarà la Squadra Mobile.

Ci saranno le immagini delle videocamere a supportare l’attività investigativa degli agenti: l’attività nè provvista di un circuito interno. E la telecamera installata sui pali della vicina rotonda ‘punta’ sulla salita che da via Monforte conduce verso via Roma. Difficilmente dunque potrebbero aver ripreso il malvivente fuggire.

telecamera via Monforte Campobasso

Ci sono però già le prime ipotesi sull’autore della tentata rapina: potrebbe trattarsi di una persona legata agli ambienti della tossicodipendenza e che, in cerca di soldi per comprare la droga, abbia agito in una zona centrale della città come via Monforte, tra il mercato coperto e via Roma.