Zero spazi sportivi e sale polifunzionali, ora si cambia: campo di calciotto e tensostruttura foto

Petacciato soffre da tempo dell’assenza di impianti sportivi adeguati e disponibili a tutti, nonché di sale per eventi e manifestazioni al coperto. Il Comune intende realizzare una tensostruttura al posto dell’attuale ‘mini pitch’ e un campo di calciotto con spogliatoi, oltre a migliorie dello stadio ‘Marchesi Battiloro’

Entro l’anno Petacciato potrebbe avere due nuove strutture polifunzionali che andranno a sopperire alla mancanza di spazi sportivi aperti a tutti all’aperto e di sale al chiuso dove poter fare sport e tenere eventi e manifestazioni. Uno riguarda la realizzazione del campo di calciotto in erba sintetica, con annesso rifacimento di campo in erba naturale e spogliatoi dello stadio comunale ‘Marchesi Battiloro’. Ma non è l’unico importante lavoro che sta per essere avviato, perché presto al posto del cosiddetto ‘mini pitch’ verrà realizzata una tensostruttura adatta sia per lo sport che per altre attività.

Entrambi i lavori sono compresi nell’elenco annuale del piano triennale delle opere pubbliche. Entro l’estate dovrà forzatamente essere avviato il lavoro più corposo, quello denominato ‘Ristrutturazione campo di calcetto e realizzazione campo di calciotto’. Questo perché il progetto si divide in due. Da una parte c’è appunto la trasformazione del rudere che oggi è il campo di calcio a cinque di via Adriatico in un un nuovo impianto in erba sintetica di 44 metri di larghezza per 62 di lunghezza.

Il terreno di gioco sarà allo stesso tempo un campo da calcio a otto e due da calcio a cinque, quindi è polivalente. Verrà anche realizzata una tribuna con 120 posti a sedere, utilizzando parte dello spazio dell’aiuola vicina e del campo brecciato di fianco. L’impianto sarà inoltre dotato di spogliatoi.

Campi sportivi Petacciato

Ma l’altra parte dei lavori riguarda il campo sportivo comunale che si trova a pochi metri. Verranno infatti ammodernati gli spogliatoi del ‘Marchesi Battiloro’, casa della Polis Petacciato di Prima categoria e dello Sporting Petacciato delle categorie giovanili, e al tempo stesso ci sarà un’opera di rifacimento del manto erboso con risabbiatura e risemina. È palese che questo tipo di operazioni andrà fatto in estate, quando i campionati di calcio sono fermi. Possibile quindi che gli operai della ditta che vincerà il bando, ora in fase di aggiudicazione, inizieranno dal manto del ‘Battiloro’ per poi passare al campo di calciotto.

L’importo totale dei lavori è di 437mila euro. Il Comune ha scelto una strada diversa rispetto a quella pensata dalla vecchia Amministrazione, che aveva realizzato il progetto ottenendo un finanziamento da 62mila euro dalla Regione predisponendo una spesa propria di 175mila euro. La Giunta Di Pardo ha invece candidato il progetto al bando regionale per le strutture sportive ottenendo 300mila euro, cui unirà 137mila euro dalle casse comunali per entrambi i lavori sopra descritti.

L’altro cantiere che dovrebbe partire entro l’anno è quello che prevede la trasformazione dell’ex campo da tennis, poi ribattezzato ‘mini pitch’, cioè piccolo campo. Oggi è utilizzato esclusivamente per le attività all’aperto della scuola ‘Vincenzo Cuoco’, ma in futuro dovrebbe diventare un impianto polivalente. Il Comune ha candidato la struttura a un bando del Credito Sportivo del Coni e ha ottenuto 200mila euro di finanziamento con mutuo a tasso zero da restituire in 15 anni.

La tensostruttura da 25 metri di larghezza per 43 di lunghezza costerà 200mila euro e avrà molteplici utilità. Potrà essere usato a mo’ di palestra o di campo di calcio a 5, basket, volley o per altre discipline. Al tempo stesso potrà ospitare un piccolo palco per gli spettacoli dell’orchestra della scuola o altri tipi di intrattenimento, o ancora sarà il posto dove tenere incontri al chiuso per convegni o dibattiti. Un passo avanti necessario per un paese che è costretto a tenere gli incontri informativi in una sala consiliare ricavata da un’aula della vecchia scuola elementare, dove i posti a sedere non arrivano a cinquanta.

Campi sportivi Petacciato

Nell’elenco annuale delle opere pubbliche c’è anche la costruzione di un palazzetto dello sport al posto dello scheletro della piscina (foto sopra), iniziato e mai finito nell’ormai lontano 1990. Uno scempio che rappresenta una ferita al cuore di Petacciato e che l’Amministrazione Di Pardo vorrebbe sanare con un nuovo palazzetto polifunzionale. Il problema è che occorre trovare i fondi, dato che i lavori preventivati ammontano a 990mila euro.