Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Visita di Salvini, Io Amo Campobasso alla D’Alessandro: “Derive xenofobe e totalitarie, prenda le distanze”

La visita del Ministro dell’Interno Matteo Salvini di domani (15 maggio) nel Capoluogo continua a far discutere. Stavolta è la candidata sindaca Paola Liberanome, della lista Io Amo Campobasso, ad intervenire.

In una nota inviata alla stampa chiede espressamente e senza mezzi termini alla sua ‘avversaria’ leghista Maria Domenica D’Alessandro di prendere una posizione netta: “La candidata D’Alessandro prenda la distanze dalle politiche nazionali del suo partito su immigrazione e xenofobia e derive totalitarie”.

 

In  relazione alla visita di domani (15 maggio) a Campobasso del Vice Premier Matteo Salvini, che verrà appunto per sostenere la candidata della Lega Maria Domenica D’Alessandro, la lista Io Amo Campobasso, “richiamando i valori espressi nel proprio Manifesto e, tra questi, in particolare le nette posizioni antirazziste, antifasciste ed europeiste nonché i valori precipui e imprescindibili dell’inclusione e della solidarietà, attorno ai quali ricostruire un’idea di città e di comunità, esprime il proprio forte dissenso rispetto alle politiche nazionali dettate dal partito che il Vice Premier e la candidata Sindaca oggi rappresentano”.

Allo stesso tempo si precisa che “richiamando la Costituzione e il principio di libertà di espressione in essa contenuto”, non aderirà ad alcuna iniziativa di contestazione e di disturbo che nella città verrà posta in essere. A tal proposito si ricorda che l’Unione degli Studenti ha già annunciato la propria pacifica protesta.

“Riteniamo infatti – conclude la nota della Liberanome – che solo con il dialogo, la cultura e l’istruzione qualunque forma di odio, xenofobia e razzismo si possano combattere ed eradicare”.