Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Via Dante, contro gli ingorghi ecco le transenne: ma i pedoni attraversano dove vogliono foto

Da qualche giorno il Comune ha ovviato con una soluzione provvisoria alla scarsa utilità delle ringhiere già montate sulla nuova strada, così evitare pericolosi attraversamenti. Ma la gente si mostra insofferente alla modifica

Transenne anti ingorghi, per impedire l’attraversamento all’altezza della nuova rotonda della Madonnina. Si tratta dell’espediente provvisorio pensato dal Comune di Termoli per migliorare la viabilità su via Dante e far defluire meglio il traffico evitando incolonnamenti. Una soluzione temporanea e raffazzonata, come si può notare passando in quel punto di Termoli, ma che sembra non essere recepita dai pedoni che continuano a ‘trasgredire’ l’imposizione.

Via Dante transenne e attraversamento pedoni

Qualcuno infatti, pur di non fare due metri in più a piedi e raggiungere il punto dove sono state di recente disegnate le strisce pedonali, all’altezza della Banca popolare pugliese, salta il gradino di via Dante e attraversa la strada appena trova un varco nell’area transennata.

Via Dante transenne e attraversamento pedoni

Infatti le transenne sono state piazzate lì in mezzo alle due ringhiere, una per lato di via Dante, con l’intento appunto di delimitare l’area di attraversamento e impedire ai pedoni di passare proprio in mezzo alle auto intente ad entrare e uscire dalla rotatoria con la fontana tricolore.

Ma è stato un lavoro fatto male, impossibile dire di no, perché la ringhiera non è stata posizionata in modo idoneo, lasciando uno spazio aperto che la gente ha prontamente usato per continuare il cammino fra corso Nazionale e via Abruzzi.

Quindi, in attesa di estendere le ringhiere per qualche metro in più all’altezza della curva a monte di via Dante, il Comune ha sistemato quelle transenne. Tuttavia l’insofferenza di alcuni cittadini per questo tentativo di migliorare la sicurezza e la viabilità è tale che c’è persino chi si infila fra transenna e ringhiera pur di non allungare il tragitto. Quasi da non credere.

Via Dante transenne e attraversamento pedoni

Il risultato? L’entrata nella rotonda da parte delle auto che arrivano in salita adesso sembra un po’ più agevole, dato che gli automobilisti devono preoccuparsi ora solo di dare la precedenza agli altri mezzi e non più anche ai pedoni. Tuttavia un miglioramento del manufatto appare urgente oltre che necessario, perché è davvero brutto vedere quelle transenne.

Infine, si potrebbe pensare di evitare il transito delle circolari su via Dante ed escogitare un altro giro per gli autobus urbani, così da eliminare quel difficile ingresso dalla rotonda verso la discesa che conduce alla stazione ferroviaria.