Unione per Termoli, sostegno totale a Sbrocca: “Con lui per continuare a cambiare la città” fotogallery

Presentata la formazione che fa riferimento all'assessora al Sociale Maria Chimisso. Da tutti un apprezzamento per l'operato dell'Amministrazione uscente

Confermare Sbrocca per continuare il cambiamento di Termoli. Questo il mantra ripetuto da molti dei candidati consiglieri della lista ‘Unione per Termoli’, facente riferimento al movimento creato anni fa da Vittorino Facciolla e a lui ancora legato, benché attualmente il consigliere regionale sia il segretario e quindi massimo esponente del Partito Democratico molisano.

La presentazione è avvenuta nella sede del candidato sindaco Angelo Sbrocca sabato mattina 18 maggio e fare gli onori di casa, oltre a lui, c’era la vice sindaco e assessore al Sociale Maria Chimisso, nota anche come Maricetta. È stata lei a prendere la parola dopo i saluti del primo cittadino uscente, battendo forte su un tasto, quello della “responsabilità. Rivendico il lavoro svolto in questi anni con partecipazione e dedizione assoluta. Quando uno si candida perde la propria vita privata e risponde al pubblico”.

A proposito della lista e delle quattro formazioni pro Sbrocca ha parlato di “squadra forte in campo, con l’aggiunta di alcune novità a una Amministrazione capace e competente”. “Tutte le nostre liste hanno una caratteristica – ha commentato Sbrocca -. Non ci sono professionisti della politica. Questo ci contraddistingue rispetto a chi fa politica da 30 o 40 anni”.

Quindi è toccato ai papabili consiglieri presenti esporre le ragioni delle rispettive candidature. Il professore e chef Maurizio Santilli ha voluto “dire grazie a Termoli, ora mi metto a disposizione della città che mi ha dato molto”. Ginetta Glave, di Portocannone, ha affermato di trovare “Termoli cambiata e me lo dicono anche amici del Veneto o di Ferrara”.

Unione per Termoli lista Chimisso

Il consigliere comunale uscente, Mario Orlando, ha ripetuto che “nessuno ha fatto quanto noi, abbiamo dato un cambiamento alla città. Abbiamo risanato dei quartieri che prima vivevano in modo vergognoso”.

La psicologa Nicoletta Bartollino ha confessato la volontà di impegnarsi per “le persone con disabilità, per far sì che possano socializzare e lavorare”. Pino Marino, dipendente di banca e già assessore al Bilancio con Greco sindaco, ha ribadito di essere “socialista e di sinistra, tesserato Pd. Do un consiglio a tutti: andate nelle case, la campagna elettorale si fa così. Dobbiamo superare un difetto di comunicazione per far capire quanto fatto da questa Amministrazione”.

Sostegno incondizionato all’operato di Sbrocca anche dagli altri intervenuti, molti dei quali originari o residenti di altri paesi, quali San Martino, Portocannone e Petacciato.

Infine il primo cittadino ha anticipato che “fra domani e dopodomani pubblicheremo una mappa interattiva con le cose fatte e come sono cambiate varie zone di Termoli. Si potrà cliccare e vedere il prima e il dopo. Per una città abituata alla stasi, questa è la vera rivoluzione”.