Primonumero.it - Notizie da Termoli Campobasso Molise

Svista del Comune sui manifesti elettorali: candidato ‘escluso’ a sua insaputa

Dai manifesti elettorali pubblicati dal Comune è 'scomparso' il nome di Gianni Zappone, candidato nella lista 'E' Ora' nella coalizione di centrodestra a sostegno di Maria Domenica D'Alessandro. L'errore è stato poi rettificato, ma è il secondo caso di questa campagna elettorale dopo quello che ha visto come protagonista la candidata di Forza Italia Mara Vasciarelli.

Non solo il caso della candidata di Forza Italia con il cognome sbagliato (Mara Vasciarelli compare negli elenchi elettorali con il nome di Mara Vascitelli), c’è un caso che rischia di mandare a monte le Amministrative del 26 maggio: dai manifesti elettorali pubblicati dal Comune è ‘scomparso’ il nome di Gianni Zappone, regolarmente presente nella lista di ‘E’ Ora’ al momento della consegna negli uffici elettorali di palazzo San Giorgio avvenuta lo scorso 27 aprile.

Sabato scorso, quando gli elenchi sono stati affissi negli appositi spazi, complice anche una segnalazione degli elettori, l’aspirante consigliere comunale e i referenti del movimento (che sostiene la candidata del centrodestra Maria Domenica D’Alessandro) si sono accorti dell’errore e lo hanno prontamente segnalato al Municipio. E’ passato qualche giorno e, nonostante le rassicurazioni del Comune, la correzione non sarebbe stata ancora effettuata. O almeno non su tutti i manifesti elettorali, come testimonia la foto scattata da Primonumero, sui quali dovrebbe essere apposta una ‘pecetta’.

manifesti elettorali Comune Campobasso 2019

“Sabato mattina ci siamo accorti dell’errore quando gli elenchi sono stati affissi. Ci siamo rivolti al Comune, dove ci hanno assicurato che i manifesti sarebbero stati corretti. Ma ancora non è avvenuto su tutti”, spiega il referente della lista, Nicola Gesualdo, ex consigliere comunale durante la legislatura targata Di Bartolomeo. ‘E’ Ora’ è la lista che fa riferimento al presidente Donato Toma e al capo del Consiglio regionale Salvatore Micone. Nella squadra ci sono anche un paio di ex componenti della maggioranza di Antonio Battista, ossia l’ex assessore al Bilancio Massimo Sabusco e l’ex consigliere comunale con delega alle contrade Gianluca Maroncelli.

Il nome di Gianni Zappone insomma non c’è. Per il diretto interessato, ‘bloccato’ per la campagna elettorale negli ultimi giorni prima del voto, è un danno. Lui stesso sarebbe stato contattato da alcuni elettori che gli avrebbero chiesto come mai fosse assente dalla competizione elettorale. Per questo Zappone si è già rivolto ad uno studio legale per valutare una possibile azione contro il Comune. 

La questione si è risolta nel giro di qualche ora. “Il Municipio – riferisce Gesualdo – ha provveduto a rettificare i manifesti elettorali”.